comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Il Senato chiude l'audio a Casini mentre sta parlando e lui non la prende bene

Attualità martedì 05 maggio 2015 ore 13:05

Il nuovo questore si presenta a Palazzo Stefanelli

Sinergia fra istituzioni e cittadini, collaborazione, dialogo e prevenzione. Ecco gli obiettivi di Alberto Francini accolto in Comune a Pontedera



PONTEDERA — Prevenzione, sinergia fra cittadini e polizia, dialogo per risolvere i problemi di convivenza. Questi, in estrema sintesi, gli obbiettivi del nuovo questore di Pisa Alberto Francini che stamani si è presentato ufficialmente a Palazzo Stefanelli accolto dal sindaco Simone Millozzi, dal vicequestore Luigi Fezza, dal capitano dei carabinieri Massimo Ienco, dal capitano della guardia di finanza Natalino Nassa, dal comandante della polizia locale Michele Stefanelli e da altri rappresentanti di carabinieri, polizia, guardia di finanza e municipale. 

Funzionario della polizia da 32 anni, il nuovo questore pisano si è insediato nella città della Torre lo scorso 20 aprile, ma ben volentieri ha accolto l'invito di presentarsi anche a Pontedera.

“Come ho già detto alcuni giorni fa - ha commentato Francini - starò poco in ufficio e molto per strada, perché sono il questore della provincia di Pisa e non della città di Pisa. La figura del questore dà un'impronta strategica alla polizia, ma ciò che più conta è la struttura già presente e qua a Pontedera la base è di prim'ordine".

Per Francini, per contrastare tutte quelle problematiche di microcriminalità e convivenza presenti sul territorio che un tempo non esistevano, è necessario lavorare in sinergia. "Bisogna mettere in pratica collaborazioni interne alle singole forze dell'ordine ed esterne con i cittadini e con le altre istituzioni. Abbiamo a disposizione poche risorse ma dobbiamo ottimizzarle, a formare un'intelligenza collettiva che non sia la somma ma la moltiplicazione delle singole".

Il sindaco Millozzi ha dato il suo benvenuto al nuovo questore, mettendo però subito in rilievo sia le potenzialità che le criticità del territorio. "Siamo una città indubbiamente complessa - ha detto - che conta circa 29mila abitanti ma che che con i servizi e le infrastrutture che offre arriva, di giorno, a toccare anche le 50mila unità. Come tutte le città popolose, abbiamo criticità sul versante occupazionale, su quello della sicurezza e della convivenza. Nonostante questo però, il tessuto sociale regge e c'è la volontà, da parte delle istituzioni e dei cittadini, di collaborare con il questore nel presidio del nostro territorio". 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

CORONAVIRUS

Attualità