Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:26 METEO:PONTEDERA22°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 27 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Dell'Aquila: «La fidanzata? Purtroppo sono single, spero di trovarla ora»

Attualità sabato 27 giugno 2015 ore 09:30

Il Tabernacolo di Benozzo alle 11 Lune

Continua l'opera di valorizzazione di Gozzoli. L'opera che ritrae Santa Caterina accoglierà gli spettatori a un bivio, prima di arrivare al "Mazzola"



PECCIOLI — Continua l'opera di valorizzazione per il Tabernacolo di Santa Caterina affrescato da Benozzo Gozzoli a Legoli.

In questa direzione sono sorte iniziative legate all’opera e al piccolo centro di Legoli, tant’è vero che fra queste va ricordata anche la realizzazione del “tabernacolo gemello” che ha sostato nella Piazza del Popolo a Peccioli per farsi conoscere da turisti, attratti da questa innovativa riproduzione.

L’Amministrazione Comunale, insieme a Belvedere Spa, Fondazione Peccioliper e in collaborazione con l’architetto Alberto Bartalini ha ritenuto opportuno, in occasione dell’avvio della rassegna 11 Lune al teatro di Fonte Mazzola, far proseguire il viaggio del Tabernacolo e individuare una collocazione primigenia al crocevia che conduce gli spettatori italiani e stranieri al suggestivo teatro all’aperto.

La collocazione, nella parte prominente del bivio, è corredata da una serie di pannelli esplicativi che ne mettono in luce i vari particolari affrescati dallo stesso Benozzo alla fine del quattrocento.

Il luogo, silenzioso e immergente, permette di essere visitato nella sua interezza offrendo la possibilità di ammirare la imponente crocifissione collocata nella parte tergale dell’opera.

La riproduzione e il suo essere itinerante consentono al visitatore di conoscere al meglio il Benozzo Gozzoli dei tabernacoli, quello che nel 1480, per scampare alla peste si allontanò da Pisa lasciando memorie e segni inequivocabili della sua maestria in quella Toscana dei piccoli centri e dei crocevia che lo hanno condotto poi a chiudere il suo ciclo a San Gimignano lungo questa direttrice.

Il gemello, raffigurato anche nelle sue parti mancanti, è frutto di un’indagine meticolosa con l’obiettivo di offrire il più possibile la rappresentazione originaria dell’opera gozzoliana.

L’invito delle pannellature sottostanti, rivolto a tutti gli appassionati e curiosi è quello di visitare l’originale che, appunto, si trova a Legoli affacciato sui suggestivi calanchi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ancora numeri a due cifre sui nuovi casi di positività in Valdera. Sono 31 in provincia di Pisa e 361 in tutta la regione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Angiolo Giubbolini

Domenica 25 Luglio 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità