Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PONTEDERA19°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salman Rushdie, il momento dell'accoltellamento a New York

Attualità sabato 27 giugno 2015 ore 09:30

Il Tabernacolo di Benozzo alle 11 Lune

Continua l'opera di valorizzazione di Gozzoli. L'opera che ritrae Santa Caterina accoglierà gli spettatori a un bivio, prima di arrivare al "Mazzola"



PECCIOLI — Continua l'opera di valorizzazione per il Tabernacolo di Santa Caterina affrescato da Benozzo Gozzoli a Legoli.

In questa direzione sono sorte iniziative legate all’opera e al piccolo centro di Legoli, tant’è vero che fra queste va ricordata anche la realizzazione del “tabernacolo gemello” che ha sostato nella Piazza del Popolo a Peccioli per farsi conoscere da turisti, attratti da questa innovativa riproduzione.

L’Amministrazione Comunale, insieme a Belvedere Spa, Fondazione Peccioliper e in collaborazione con l’architetto Alberto Bartalini ha ritenuto opportuno, in occasione dell’avvio della rassegna 11 Lune al teatro di Fonte Mazzola, far proseguire il viaggio del Tabernacolo e individuare una collocazione primigenia al crocevia che conduce gli spettatori italiani e stranieri al suggestivo teatro all’aperto.

La collocazione, nella parte prominente del bivio, è corredata da una serie di pannelli esplicativi che ne mettono in luce i vari particolari affrescati dallo stesso Benozzo alla fine del quattrocento.

Il luogo, silenzioso e immergente, permette di essere visitato nella sua interezza offrendo la possibilità di ammirare la imponente crocifissione collocata nella parte tergale dell’opera.

La riproduzione e il suo essere itinerante consentono al visitatore di conoscere al meglio il Benozzo Gozzoli dei tabernacoli, quello che nel 1480, per scampare alla peste si allontanò da Pisa lasciando memorie e segni inequivocabili della sua maestria in quella Toscana dei piccoli centri e dei crocevia che lo hanno condotto poi a chiudere il suo ciclo a San Gimignano lungo questa direttrice.

Il gemello, raffigurato anche nelle sue parti mancanti, è frutto di un’indagine meticolosa con l’obiettivo di offrire il più possibile la rappresentazione originaria dell’opera gozzoliana.

L’invito delle pannellature sottostanti, rivolto a tutti gli appassionati e curiosi è quello di visitare l’originale che, appunto, si trova a Legoli affacciato sui suggestivi calanchi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovi decessi si sono registrati nelle ultime 24 ore tra area del capoluogo, Cuoio, Valdera e zona di Volterra. Tutti gli ultimi aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità