QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°16° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 23 settembre 2019

Cultura venerdì 19 giugno 2015 ore 19:25

La nuova casa dell'arte: villa Crastan

Foto Mirko Melai

Terza vita per la storica residenza. Ben 56 opere esposte, di cui molte vincitrici del "Città di Pontedera", premio artistico istituito nel 1948



PONTEDERA — 1948. È l'anno in cui nacque il premio artistico Città di Pontedera ed è anche il nome della mostra che è ospitata da oggi alla villa Crastan, in via della stazione vecchia.

La terza vita della villa Crastan - Dopo essere stata residenza della famiglia produttrice di cicoria e dopo aver ospitato per 47 anni gli studenti e la biblioteca (dal 1967 al 2014) la storica residenza cambia ancora veste e diventa pinacoteca.

Al primo piano da oggi e fino a ottobre sono ospitate 56 opere di proprietà del Comune di Pontedera, molte delle quali vincitrici del premio artistico sopracitato.

Sarà l'ultima destinazione? - La pinacoteca in una villa è un'ottima soluzione, come conferma anche il sindaco Simone Millozzi: "La riqualificazione è un tema importante di questi ultimi anni e questo passo che facciamo oggi ci dà soddisfazione. Così come al palazzo Pretorio anche qui stiamo pensando a creare un processo partecipativo che porti prima a delle manifestazioni di interesse e poi a dei veri e propri progetti in cui pubblico e privato possano convivere, vediamo".

Dopo il taglio del nastro tante persone hanno varcato le soglie della residenza ammirando le opere esposte e i pavimenti in marmo di nuovo al loro massimo splendore dopo i lavori di restauro di questi mesi.



Tag

Atreju, paracadutista atterra con tricolore

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità