QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 14 dicembre 2019

Attualità giovedì 28 luglio 2016 ore 13:50

La nuova scuola si presenta al pubblico

Tutti gli sponsor della nuova scuola

L'inaugurazione dell'edificio è prevista per il primo ottobre. Rivelati i dettagli delle aule e dei laboratori. Il progetto è costato 5 milioni



CALCINAIA — La nuova scuola primaria di Fornacette è pronta a ospitare 500 alunni. L'edificio è pressoché ultimato e aprirà i battenti il primo ottobre 2016. Un traguardo importante per l'Amministrazione di Calcinaia, che ha ribattezzato la struttura "scuola del territorio", proprio perché alla sua realizzazione hanno preso parte, inviando contributi economici, diverse aziende e associazioni della zona.

In tutto sono 15 gli sponsor che hanno versato 70mila euro di contributi, cifra indispensabile per realizzare i laboratori e acquistare le attrezzature. Le aule e gli arredi sono stati invece a carico dell'Amministrazione, che ha investito circa 5 milioni di euro nel progetto.

La nuova scuola primaria, a due piani, sarà dotata di aule di lettura, avrà un laboratorio di cucina, uno di informatica e uno di musica. E ancora: una lavagna interattiva, una mensa dotata di zona self service (è prevista anche l'educazione alla gestione autonoma del cibo) due erogatori d'acqua, su piani diversi.

Pannelli variopinti ravviveranno le pareti dell'edificio, perché "Una scuola colorata e bella è più accogliente" ha sottolineato il sindaco di Calcinaia Lucia Ciampi, per la quale "La ricerca di sponsor ha prodotto un risultato aldilà delle nostre aspettative".

Il primo di ottobre ci sarà la cerimonia di inaugurazione. Con l'inizio dell'anno scolastico i ragazzi si recheranno nella vecchia scuola, per poi trasferirsi in seguito. "Questo edificio è un risultato raggiunto da tutta la comunità e sarà aperta alla cittadinanza con servizi igienici autonomi - ha aggiunto Ciampi. - I cittadini potranno usufruire degli spazi senza interferire con le attività didattiche".

"Avevamo tre plessi con diverse difficoltà, di capienza delle aule, con necessità di rotazione, e la nuova scuola risolve i nostri problemi - ha spiegato l'assessore alle politiche scolastiche Maria Ceccarelli. - Il materiale privilegiato è il legno e la struttura, su due piani, è ecosostenibile e realizzata sulla base dei principi pedagogici più moderni".

La sala mensa si trova al piano terra sulla destra. Sulla sinistra, tre laboratori: musica, lettura, cucina. "Questi spazi avranno un'apertura immediata sull'esterno - ha sottolineato Ceccarelli - saranno quindi accessibili per attività extra scolastiche, senza che chi ne usufruisce debba passare all'interno della scuola e quindi chiedere i permessi all'istituto, come richiedono le direttive del Ministero".

La nuova scuola elementare ha già attirato l'attenzione dell'università di Bologna. Un collegamento col mondo della ricerca, ha infomrato il sindaco, resterà attivo: "Dei tecnici del Cnr ci serviremo per monitorare la qualità del legno e le condizioni di umidità nella struttura".

Al primo piano si trovano 18 aule, il laboratorio di informatica, di scienze e di lettura, e anche questi spazi saranno accessibili per attività extrascolastiche. "L'Unione Valdera ha già chiesto disponibilità per il laboratorio di informatica - ha aggiunto Ceccarelli. - Ci sarà poi un grande spazio per gli insegnanti, una sala per il relax e le riunioni".

"Sarà una scuola aperta ad ogni metodologia didattica, anche sperimentali". Ad esempio, la scuola senza zaino: "Gli arredi sono stati scelti in maniera che gli spazi possano essere organizzati in maniera diversa e non convenzionale, se necessario. Ospiterà fino a cinque sezioni, per ora sono quattro quelle che abbiamo previsto di attivare con il nuovo anno scolastico".

Tutta la scuola primaria, dunque, è stata raggruppata in un solo plesso. I due vecchi edifici saranno alienati e la terza scuola primaria diverrà scuola dell'infanzia. "Fatta l'inaugurazione cambieremo anche la viabilità - ha annunciato il vicesindaco  Roberto Gonnelli - il prossimo intervento, già programmato, prevede un accesso diretto e più agevole verso case bianche, per permettere ai genitori di accompagnare i bambini fin sotto la scuola".

All'ingresso e all'interno della scuola saranno installati un totem con l'elenco degli sponsor e delle targhe, come segno tangibile della partecipazione di un territorio alla concretizzazione dell'edificio.

Ecco la lista completa degli sponsor:

- Associazione Agisco

- Farmacia Santa Lucia

- Logobject

- Soc. Cooperativa Casa del Popolo

- Esanastri

- Sartoria della Solidarietà

- Asso Werke srl

- Catarsi ing. Piero e co. SRL

- Circolo operaio Fornacette

- Acque spa

- Banca di Pisa e Fornacette

- Fondazione della banca di Pisa

- Pasticceria Zanobini

- Ecofor

- Easy Net

Filippo Bernardeschi
© Riproduzione riservata



Tag

Voli di Stato, Salvini: "Sempre per incontri istituzionali, non vado in vacanza come altri"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Sport

Cultura