Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Attualità mercoledì 25 febbraio 2015 ore 08:05

​La storia d’Italia attraverso la vita di un uomo

A 25 anni dalla scomparsa di uno dei più importati politici italiani, in scena a Perignano uno spettacolo dedicato a Sandro Pertini



CASCIANA TERME LARI — Un uomo, un politico, una delle figure che più ha segnato la storia del nostro Paese. Proprio a 25 anni dalla sua scomparsa, con uno spettacolo a lui dedicato, il Centro Madre Teresa di Calcutta di Perignano ripercorrere la storia d’Italia attraverso le vicende private di Sandro Pertini settimo Presidente della Repubblica Italiana dal 1978 al 1985, quello che si dice essere il presidente più amato dagli italiani.

L’appuntamento con lo spettacolo Quell’uomo, chiamato Pertini nato da un’idea di Pietro Milanesi e prodotto dall’Associazione Pensiero Socialista di Lastra a Signa, è per venerdì 27 febbraio alle 21,15 al centro Madre Teresa a Perignano.

L’iniziativa è stata promossa dall’associazione ricreativa culturale Sandro Pertini di Perignano, dal circolo culturale Il Confronto di Pontedera in collaborazione con la Fondazione Sandro Pertini.

Socialista e antifascista convinto, Pertini seppe salvarsi dalle innumerevoli condanne infertegli dal regime e a mantenere il ruolo di primo piano nella lotta al fascismo e nella resistenza. Le sue convinzioni gli costarono l’esilio in Francia, la detenzione per nove anni nelle carceri italiane ed il confino a Ventotene. Fu membro del Comitato di Liberazione Nazionale, partecipò attivamente alla liberazione di Roma, Firenze e Milano dove il 25 aprile 1945 nel noto discorso in Piazza Duomo incitò i milanesi allo sciopero generale contro i tedeschi terminando con la celebre frase “arrendersi o perire”. Ha aderito alla vita politica italiana fin dopo la caduta del regime è stato componente dell’Assemblea Costituente, parlamentare socialista e Presidente della Camera dei Deputati dal 1968 al 1976. Pertini ci ha lasciato un patrimonio di frasi celebri, dirette soprattutto ai giovani che amava e in cui credeva molto.

Musica e teatro, filmati, letture e canzoni sulla nostra storia di italiani ripercorsa attraverso le vicende private di un uomo pubblico.

Alla serata interverranno Umberto Voltolina, cognato di Sandro Pertini e presidente della Fondazione, don Armando Zappolini e il sindaco di Casciana Terme Lari Mirko Terreni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Municipale, grazie alle immagini delle telecamere di piazza della Vittoria, ha sanzionato un uomo che ha causato il danneggiamento
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Cronaca