QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°21° 
Domani 12°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 24 maggio 2019

Attualità lunedì 04 maggio 2015 ore 13:15

"Nel futuro la Notte Bianca durerà più giorni"

Il vicesindaco Pirri svela i progetti: "Vogliamo espandere la festa, più zone coinvolte e più tempo". Novità di quest'anno il concorso canoro



PONTEDERA — Le Notti Bianche oppure la Settimana Bianca, e non più la Notte Bianca. Il vicesindaco Angela Pirri svela che nel futuro prossimo la tradizionale festa potrebbe prolungarsi: non più una notte, ma due, tre, quattro giorni di feste e iniziative.

Si parte già da quest'anno con il concorso Una voce per la Notte Bianca, un'occasione per i giovani talenti di mostrare il proprio talento e di guadagnare la possibilità di esibirsi la notte del 20 giugno: “Come Amministrazione – spiega Pirri – vogliamo sostenere i giovani e il talento. Ci siamo affidati all'associazione Oltrevoce per creare un concorso che si svolgerà il giorno prima della Notte Bianca, il 19 giugno. Il concorso canoro si terrà in piazza Trieste, nel quartiere fuori del ponte”.

Il concorso – Tre categorie, due dedicate a brani già editi (con la sezione under 14 e over 14) e una dedicata ai brani inediti. Maria Paola Manetti e Valerio Pasqualetti sono rispettivamente presidente e vice dell'associazione Oltrevoce: “Ci saranno in totale 15 concorrenti – spiegano Manetti e Pasqualetti - selezionati precedentemente. La sera del 19 giugno i 15 si esibiranno divisi nelle tre categorie. Sei di loro avranno la possibilità di esibirsi il giorno dopo, per la Notte Bianca, in uno dei palchi principali (ipotizzabile che sia piazza Cavour, ndr). Ci saranno due giurie, una tecnica e una composta da giornalisti e esponenti politici. Inoltre le esibizioni dei cantanti saranno accompagnate dai balli del gruppo Fireworks dell'Italy Dance village”.

Per partecipare al concorso Una voce per la Notte Bianca i recapiti sono questi: associazioneoltrevoce@yahoo.it e 3921105030 – 3477620648.

Il futuro della Notte Bianca, i bambini e il quartiere stazione – Il vicesindaco Angela Pirri pensa anche a coinvolgere maggiormente il quartiere della stazione: “Ho parlato col responsabile dei negozianti Sardelli e stiamo pensando seriamente a come spostare più persone alla stazione, magari spostando anche un grande evento da quelle parti. Ma niente è deciso, ci stiamo lavorando”. Pirri poi annuncia un'altra novità: “Ci sarà anche una specie di Notte Bianca per i bambini anche se forse è più corretto dire che si tratterà di un pomeriggio, visto che l'evento per i piccoli si terrà quando ancora c'è il sole”.

E sul futuro della Notte Bianca tutto è possibile: “Vogliamo espanderla, sia territorialmente (alla stazione e fuori del ponte) che per la durata: potrebbe durare più giorni con eventi e manifestazioni che esulano dalla notte. Vorrei per esempio che ogni piazza avesse una sua caratteristica peculiare, magari un genere musicale, dal jazz al blues”. Si potrebbe parlare allora di Settimana Bianca, ma forse bisognerebbe trovare un nome nuovo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Elezioni

Attualità