Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PONTEDERA15°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 16 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Lavoro sabato 23 maggio 2015 ore 17:30

"Straordinario? Neanche un minuto in più"

Lavoratori Piaggio in sciopero (archivio)
Lavoratori Piaggio in sciopero (archivio)

Rsu Fiom sul piede di guerra contro la Piaggio: "Usano soldi pubblici e ci fanno fare ore in più. Se alle istituzioni va bene, a noi no"



PONTEDERA — “Usano i soldi pubblici, fanno fare straordinari, accumulano produzione e poi parcheggiano gli operai a casa con l’Inps, a spese di tutti i lavoratori e con il 15 per cento messo dalla Regione Toscana. Se le istituzioni avvallano questa gestione da parte della Piaggio, i lavoratori no!”.

Rsu Fiom annuncia lo sciopero di un'ora avvenuto in un paio di reparti giovedì 21 e venerdì 22 e il sindacalista Massimo Cappellini aggiunge: “Da ora in poi nessuno farà più straordinari, in nessun reparto”.

Secondo la Rsu Fiom infatti le condizioni dei lavoratori, anche di salute stanno peggiorando vistosamente: “I ritmi di lavoro, soprattutto sulle catene di montaggio sono in costante aumento e di conseguenza aumentano i problemi di salute per chi ci lavora, con ormai moltissimi operai a cui è stata riconosciuta dal medico una ridotta capacità lavorativa”.

Secondo i sindacalisti il comportamento dei vertici Piaggio è ambiguo e guarda solo al profitto: “La Piaggio ha annunciato da tempo uno stato di crisi e utilizza il contratto di solidarietà e i permessi dei lavoratori per fermate produttive di intere settimane, in contemporanea spinge i lavoratori a svolgere lavoro straordinario in vari reparti. Lo scorso sabato circa 200 persone erano in straordinario, nell’officina PM01 addirittura di sabato pomeriggio e domenica notte”.

Per tutte queste ragioni Fiom e i lavoratori dicono basta agli straordinari: “Abbiamo dichiarato lo sciopero di un’ora e dello straordinario (ieri e ieri l'altro un'ora, nessuno straordinario d'ora in poi per tutti i reparti). Perché in questa situazione venire a straordinario è il miglior incentivo per quest’azienda a continuare a tenerci in una situazione di bisogno e di ricatto, perché un’azienda non può usare soldi dei lavoratori e dei cittadini e contemporaneamente fare lavoro straordinario”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Numeri ancora alti quelli sui nuovi contagi giornalieri, ma nella zona tra Valdera e Valdicecina nelle ultime ore ci sono state 85 guarigioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Lavoro