QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°11° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 novembre 2019

Attualità lunedì 03 agosto 2015 ore 16:30

Nuovo sfioratore, per ridurre gli allagamenti

O azzerarli. Presentata la nuova opera che servirà la parte sud della città. A cosa serve, come individuarla, quanto costerà, quando sarà pronta



PONTEDERA — Da fuori non si vedrà, se non quando piove e passando in treno, dal finestrino, eppure è un'opera che permetterà di ridurre o azzerare il rischio allagamenti in città. E' stato presentato questa mattina il progetto per il nuovo sfioratore laterale che servirà la zona sud di Pontedera, contribuendo però a diminuire il lavoro del depuratore e di conseguenza a rendere più agevole lo smaltimento delle acque in tutta la città.

Dopo un'estate di bombe d'acqua, quella del 2014 – Dopo aver passato un'estate terribile, fatta di continui allagamenti di varie zone della città gli Amministratori locali hanno deciso di destinare molti fondi al miglioramento del sistema fognario di smaltimento delle acque, chiare e scure: “Dopo le criticità e le bombe d'acqua, dopo la conta dei danni, annunciammo – dice il sindaco Simone Millozzi - una serie di interventi che una volta finanziati sarebbero andati ad attenuare la situazione. La maggior parte delle risorse del bilancio presentato pochi giorni fa sono andate alla scuola e agli investimenti sul sistema fognario e idrogeologico a Pontedera, Santa Lucia, il Romito, La Borra”.

Cos'è lo sfioratore e dove sarà – Ne esistono vari tipi: laterale (come quello che nascerà a Pontedera e confluirà nello Scolmatore), a calice e a becco d'anatra. Gli sfioratori servono per deviare l'acqua in eccesso del sistema fognario in altri canali, in questo caso nello Scolmatore.

Nel caso di Pontedera l'acqua che arriverà dai quartieri sud, giunta sopra i 40 centimetri poco prima del depuratore (che si vede dal ponte dopo la rotatoria a conclusione di viale Piaggio, ndr) entrerà nel canale dello sfioratore (grande 3 metri per 1,80) e finirà direttamente nello scolmatore. Lo sfioro è di otto metri.

E' il secondo sfioratore in città e forse il primo lo avete già visto, dal treno – Esiste già uno sfioratore che serve la parte nord della città: si può vedere il canale di scolo nello Scolmatore quando col treno si passa sopra il ponte che attraversa lo Scolmatore stesso. Nei giorni di pioggia si nota un torrente d'acqua che esce da un canale: quella è acqua in eccesso che confluisce nello sfioratore.

Quando finiranno i lavori, quanto costeranno – I lavori dovranno terminare entro 150 giorni dal 30 luglio (quindi entro la fine di dicembre 2015), data dell'assegnazione dell'appalto alla ditta ponsacchina Slesa. Il costo complessivo è di circa 277mila euro e sarà finanziato con risorse derivanti dalla diversa destinazione di un mutuo già incassato dall'Unione Valdera.

Altri investimenti, parla Franconi - “Ringrazio Acque spa e Marco Pasqualetti del Comune. Accanto allo sfioratore abbiamo altri progetti programmati: 125mila euro per ulteriori pozzetti e allacciamenti. 200mila euro per la vasca di laminazione a Romito, 800mila euro a Santa Lucia e La Borra, 90mila euro per idrovore, gruppi elettrogeni per emergenze. 400mila euro per deviare fossa nuova a Gello, in questo caso stiamo aspettando l'ok del Comune di Casciana Terme Lari, è un progetto a tre, c'è anche Ponsacco)”.

Altri lavori – Dal 10 al 21 agosto in viale IV Novembre la carreggiata sarà ridotta a una sola corsia per lavori di manutenzione e pulizia agli impianti fognari

Flop per paratie e pompe idrovore per privati e negozianti – Si apprende dalle parole di Franconi e Millozzi che i finanziamenti destinati a cittadini privati e negozianti per l'acquisto di attrezzattura protettiva per eventuali alluvioni è risultata un flop: solo cinque domande presentate, a fronte di decine, se non centinaia di persone che durante gli eventi 2014 si ritrovarono case o fondi allagati. 

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Caso Cucchi, Gabrielli: «Chi ha offeso dovrebbe chiedere scusa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità