QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°15° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Cultura lunedì 07 ottobre 2019 ore 10:34

In poesia e prosa alla scoperta delle radici

Grande partecipazione alla seconda edizione del Premio di poesia e narrativa Museo della civiltà contadina di Montefoscoli



PALAIA — Si è rivelata di alto spessore culturale, a Montefoscoli, la seconda edizione del Premio di poesia e narrativa dedicato alla civiltà contadina. Se l'anno scorso lo spunto offerto ai partecipanti proveniva dal paesaggio toscano, per questa seconda edizione il tema era quello delle radici

A organizzare il premio letterario è l'associazione del museo di Montefoscoli con il supporto del Comune di Palaia. La premiazione si è svolta sabato, alla presenza del sindaco Marco Gherardini e della proprietaria del museo della Civiltà contadina della frazione, Sofia Donalisio.

Le opere in gara, rigorosamente inedite, erano divise fra poesie e racconti. Tre i premiati per ciascuna categoria. I vincitori si sono aggiudicati prodotti tipici locali offerti da aziende del territorio e libri della casa editrice Carmignani, che ha supportato il premio letterario per il secondo anno.

Primo classificato nella sezione racconto è Edy Calvetti di Asti con il testo "Il Sogno nel Bosco". La giuria ha così motivato la scelta: "Un tuffo nel baratro, l'intervento miracoloso di una radice e il sentimento di gratitudine che ne deriva: sono queste le coordinate del Sogno nel Bosco, racconto breve dalla prosa limpida che mette in scena, con rispettosa delicatezza, la profonda comunione fra un ragazzino devoto e la natura che lo circonda. Natura contemplata qua come sfondo dell'infanzia, madre prodiga di doni, dispensatrice di vita e custode di pericolosi segreti. Le radici della vita divengono più salde quando questa sfiora la morte, e la cura diventa il presupposto di un senso di reciproca appartenenza".

Secondo classificato è Alberto Fanfani con "Il pianto della vite". Terzo classificato Gian Andrea Rolla con "Il giardino e il coltello".

Nella sezione poesia il primo posto è andato a Andrea Falchi. La giuria ha commentato: "Nello sconfinato mare dell'esistenza in cui annaspa l'uomo è la parola a presentarsi come messaggera, bussola e caposaldo in grado di orientare i passi di un viaggio incerto e multiforme. La poesia celebra la parola come significato, memoria, dunque punto di riferimento nel sempre mutevole flusso degli eventi. Al pari della radice, la parola non solo nasconde segreti, ma nutre emozioni e ricordi, dà vita alla vita e la àncora a un suolo che genera identità".

Seconda classificata Manola Alderighi con "Un gracidio di rane". Terza Serenella Menichetti con "Radici meticce".

Come lo scorso anno, la giuria era presieduta dal primo cittadino, affiancato da scrittori e membri del comitato di promozione culturale in qualità di giurati: Filippo Bernardeschi, Alessandra Favilli, Donatella Piccini, Susi Susini, Sofia Donalisio e Riccardo Taddei.

Il sindaco Gherardini ha ringraziato tutti i volontari impegnati nella realizzazione del premio: "È bello vedere che i piccoli borghi continuano a vivere momenti di comunità grazie a iniziative di questo tipo. La cultura delle radici è importante e ci fa piacere constatare che il numero dei partecipanti è aumentato rispetto allo scorso anno".

Donalisio, proprietaria del Museo della civiltà contadina, ha ripercorso la storia di famiglia, indissolubilmente intrecciata a quella del Museo stesso, nato per volontà della madre Costanza Filippeschi e con l'aiuto di Giuseppe Norci, quest'ultimo ricordato come paesano molto attivo nell'organizzazione di eventi e iniziative a Montefoscoli.

I testi delle opere vincitrici saranno disponibili a breve sul sito del Museo della civiltà contadina di Montefoscoli. Gli organizzatori ringraziano tutti i partecipanti al concorso.



Tag

Mes, Di Maio: «Nessuno scontro con Conte»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità