QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°17° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 12 novembre 2019

Attualità giovedì 11 aprile 2019 ore 06:30

Palaia punta a rifiuti zero

Gherardini “È il salto culturale che la nostra comunità ha l’ambizione di fare”. Con il porta a porta la differenziata è passata da 25 a 80 per cento



PALAIA — La giunta guidata da Marco Gherardini ha approvato un’importante delibera di adesione alla cosiddetta “Strategia rifiuti zero”, per abbattere in modo significativo la quantità di residuo attraverso politiche di riduzione, riuso e riciclo dei materiali. 

Un percorso virtuoso, a vantaggio dell'ambiente e a sostegno della nuova economia circolare, che scaturisce dagli ottimi risultati ottenuti con il sistema di raccolta dei rifiuti Porta a Porta e grazie al quale la percentuale di differenziata del Comune di Palaia è passata da circa il 25 all’80 per cento

"Un risultato straordinario – ha detto il sindaco – ottenuto grazie all’impegno dei cittadini e che vogliamo ancora far progredire. In questi giorni è partita una nuova campagna di informazione per migliorare la qualità del multimateriale raccolto. Vogliamo continuare sulla strada della raccolta differenziata ottimizzare il servizio anche in termini di costi, passando dalla gestione alla strategia". 

Con il percorso “Rifiuti zero” si prevede la prossima introduzione della tariffazione puntuale, ovvero di unsistema tariffario basato sulla effettiva quantità di rifiuti prodotti dalle utenze, con l’introduzione di meccanismi incentivanti al corretto conferimento dei rifiuti differenziati sulla base del principio "chi meno inquina, meno paga".

Prevista inoltre l’adesione all’Osservatorio verso Rifiuti Zero che ha il compito di monitorare continuamente il percorso verso Rifiuti Zero indicando le criticità e le soluzioni necessarie per rendere il suddetto percorso verificabile, partecipato e costantemente in grado di aggiornarsi anche alla luce dell’evolversi del quadro normativo nazionale ed internazionale. Saranno anche promossi con gli operatori commerciali pratiche di riduzione alla fonte dei rifiuti prodotti, strutture formative ed informative e discussa la fattibilità di realizzazione di un centro per la riparazione e il riuso sviluppando altresì le adeguate filiere di recupero, affinché beni durevoli ed imballaggi possano essere reimmessi nei cicli di utilizzo. 

"Ma il percorso “Rifiuti zero” – ha concluso il sindaco – rappresenta anche e sopratutto un indirizzo in termini di nuovi stili di vita e nuovi modelli di sviluppoche la nostra comunità ha giustamente l’ambizione di traguardare".



Tag

#Theblackout, la campagna contro l'alcol alla guida: «Ecco come ho ucciso il mio miglior amico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità