Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:18 METEO:PONTEDERA18°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 21 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Italia-Galles: la giornalista Rai del Tg1 travolta dall'entusiasmo dei tifosi

Linking Valdera mercoledì 28 ottobre 2020 ore 08:57

Bus veloci ed ecofriendly nella Valdera del futuro

Con Linking Valdera cambierà il trasporto locale. Mezzi di ultima generazione, stazioni di scambio nei Comuni, servizi on-demand da App e web



PECCIOLI — Immaginate una dorsale di quasi 28 chilometri che vada da Pontedera fino a La Sterza, passando per Ponsacco, Capannoli, Peccioli e Terricciola, sulla quale corrano dei bus rapidi (elettrici o, tecnologia permettendo, a guida autonoma) ad alta frequenza. Immaginate che lungo questa linea ci siano dei punti di interscambio dai quali partano altri bus più piccoli capaci di raggiungere in poco tempo e capillarmente gli altri borghi e le frazioni più periferiche della Valdera. Non è fantascienza, è solo una piccola parte della nuova mobilità disegnata dal progetto Linking Valdera, promosso dai Comuni di Peccioli e Pontedera in collaborazione con la società di consulenza strategica Nomisma e la società milanese MIC Mobility In Chain.

Dimenticate gli attuali grandi e poco tecnologici autobus e sostituiteli con due nuove tipologie di mezzi: dei bus più capienti e veloci per la linea dorsale ed altri bus più piccoli per i collegamenti fra gli hub di interscambio – che saranno sia delle fermate di tpl, sia luoghi con servizi per il tempo libero vissuti dalla popolazione – e i centri abitati più lontani. Veicoli che inizialmente saranno di tipo ibrido a trazione bimodale termico-elettrica, e poi magari su alcuni percorsi in futuro si potrà sperimentare progetti di guida autonoma.

Le marce in più – è proprio il caso di dirlo, visto l’argomento – rispetto al Tpl attuale saranno la frequenza e la flessibilità di combinare gli spostamenti. Diminuiranno infatti i tempi di attesa fra le corse, sia sull’asse di forza da Pontedera a La Sterza, ma anche nei centri e nelle frazioni più lontane dalla linea principale. In queste zone, in particolare, lo schema di trasporto verrà completamente ripensato e diversificato a seconda delle fasce orarie nella giornata: durante le ore di picco (scuola, lavoro) il servizio seguirà fermate e frequenze prestabilite, mentre nelle ore di morbida il servizio diventerà “a chiamata” e quindi i veicoli modificheranno il loro percorso in base alle richieste degli utenti attraverso App o web.

Il risultato sarà una elevata libertà di movimento in ogni zona della Valdera e degli intervalli fra le corse – e quindi, tempi di attesa – decisamente minori rispetto ad ora. Tanto che, ad esempio, a Santo Pietro Belvedere si passerà a 15 minuti invece degli attuali 45, a Forcoli 15 minuti invece di 180, a Morrona e Terricciola 15 minuti invece di 50, a Chianni e Lajatico 15 invece di 40.

A tutto questo, si aggiunge poi il livello di mobilità dolce con percorsi ciclabili su tutta la valle che avremo modo di approfondire. A riprova del fatto che Linking Valdera inquadra la mobilità tutta come il fulcro identitario di un territorio che si sfida, attraverso una visione condivisa, a pensare e gestire il movimento e il tempo post-Covid.

Bus a guida autonoma
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tre i Comuni attorno a Pontedera in cui, nelle ultime 24 ore, la Ausl Toscana nord ovest ha accertato nuove positività al virus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Enzo Caponi

Domenica 20 Giugno 2021
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS