QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 25 marzo 2019

Attualità sabato 18 marzo 2017 ore 18:00

Dal Comune 500mila euro per i più bisognosi

Il municipio

E' la cifra stanziata dall'amministrazione che verrà suddivisa, in base all'Isee, fra le fasce più deboli. A ogni famiglia potrebbero andare 5000 euro



PECCIOLI — Cinquecentomila euro ad esclusivo aiuto dei cittadini più bisognosi. Circa 5000 euro a ogni famiglia con un Isee più basso in assoluto.

Questo l'aiuto concreto e diretto, chiamato Dividendo Sociale, che l'amministrazione comunale intende dare alle fasce più deboli della popolazione. L'idea è stata presentata durante l'assemblea pubblica sui centri storici di venerdì scorso dalla giunta che ha deciso di impiegare in questo particolare bando una parte del dividendo ricevuto dalla Belvedere Spa in quanto il Comune è azionista di maggioranza.

"Nell’ultimo decennio - spiegano dal municipio - in tutta Europa, ma in modo particolare in Italia, sì è registrato un notevole impoverimento di alcune fasce sociali più deboli; si parla di un raddoppio dei poveri e di un peggioramento complessivo delle condizioni di vita della piccola e media borghesia. Tutto questo legato anche a una disoccupazione fortissima che non accenna a diminuire e che non sarà purtroppo di breve periodo, visto che i nuovi posti di lavoro che si creano con le innovative tecnologie e le nuove professioni non riescono a sostituire quelli che perdiamo nelle attività tradizionali. Questo - aggiungono dall'amministrazione comunale - ci porta a pensare che occorra una forte inversione della politica economica da parte delle autorità nazionali ed europee con importanti investimenti strutturali, ma è anche necessario, laddove è possibile, fare politiche di supporto alla cosiddetta nuova povertà. Anche nella nostra comunità sono notevolmente aumentati i segni di disagio economico e sociale".

Di alcuni mesi fa, sempre con l'intento di alleggerire questi disagi e aiutare le fasce più deboli, l'amministrazione comunale pecciolese aveva imbastito un bando per finanziare la formazione giovanile attraverso criteri di selezione in base all’Isee, arrivando in alcuni casi a coprire anche il 100 per cento delle spese sostenute. Ora propone un altro bando, stavolta per assegnare un dividendo sociale.

"Questo - spiegano ancora dal Comune - è reso possibile grazie al previsto buon andamento del bilancio della Belvedere Spa nel 2016 e al conseguente dividendo destinato ai soci. Una parte del dividendo, come è noto, andrà ai piccoli azionisti e l’altra nella misura del 62 per cento sarà riservato al Comune di Peccioli, azionista di maggioranza".

Della parte del dividendo destinato al Comune la giunta prevede di impegnare 500mila euro per istituire questo dividendo sociale, attraverso l’emissione di un bando pubblico riservato alle famiglie che hanno l’Isee più basso in assoluto, prevedendo l’assegnazione di 5000 euro a famiglia.

"Questo sistema - hanno concluso dal Comune - ci permette, anche in futuro, di fronte al buon andamento dei bilanci della Belvedere Spa di poter replicare questa iniziativa all’occorrenza, senza gonfiare in modo strutturale la spesa corrente del bilancio del Comune, un rischio questo da evitare e da tenere sotto controllo per non esporre eccessivamente il bilancio dell’Ente. Con un’apposita deliberazione (visibile in allegato all'articolo, ndr), la giunta comunale ha dato mandato all’ufficio competente di emettere il bando e all’ufficio contabilità di istituire un apposito capitolo in bilancio con la capienza necessaria".

loading...


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità