Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità giovedì 01 luglio 2021 ore 21:00

Il Palazzo Senza Tempo ha aperto le sue porte

Una serata magica nel borgo di Peccioli per la riapertura di uno storico palazzo, completamente restaurato e vero gioiello architettonico



PECCIOLI — Il Palazzo Senza Tempo ha aperto le sue porte. Lo ha fatto stasera, in occasione dell'avvio del cartellone di eventi estivi "11 Lune".

Tantissime le persone presenti che non sono volute mancare ad un evento che, per Peccioli, profuma di storia.

L'inaugurazione e la fruizione del Palazzo Senza Tempo è stato infatti molto più di un taglio del nastro di un edificio storico, le cui origini risalgono addirittura al 1400 ma che a partire dagli anni Novanta era diventato luogo di abbandono e degrado.

Si tratta infatti di uno spazio restituito alla comunità come ennesimo simbolo di resilienza, carattere distintivo del “Laboratorio Peccioli” alla Biennale di Venezia.

Il momento del taglio del nastro

La struttura è stata completamente recuperata dall'opera di Mario Cucinella, architetto ideatore e curatore del progetto di recupero dell’edificio firmato dallo studio MC A – Mario Cucinella Architects e cittadini e turisti hanno potuto visitare i locali dell’edificio di via Carraia dove la Fondazione Peccioliper ha allestito delle esposizioni che racconteranno e mostreranno la comunità locale e suoi personaggi.

L'inaugurazione è avvenuta dopo gli interventi istituzionali del sindaco Renzo Macelloni, del presidente del consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo e del presidente di Belvedere spa Silvano Crecchi. Presenti anche Augusto Bottai, progettista delle strutture, Matteo Madonna, titolare dell’impresa Cemes, e Andrea Falchi, direttore dei lavori.

Il sindaco Renzo Macelloni ha sottolineato la "Capacità di vedere avanti di una intera comunità". "Per la nostra comunità è un momento magico: siamo presenti a Venezia, alla Biennale di Architettura, come Comune resiliente intorno al quale sta ruotando il Padiglione Italia – ha detto il sindaco Macelloni poco prima del taglio del nastro -. È un riconoscimento a 30 anni di attività che restituisce un bene alla collettività. Averlo acquisito, da parte di Comune e Belvedere Spa, anche nell’immaginario dei nostri cittadini, è un ritorno a quella percezione di bene pubblico. Una nuova acquisizione di coscienza collettiva. Una percezione che i pecciolesi, che in tanti hanno lavorato e vissuto proprio a stretto contatto con la fondazione Gaslini, hanno sempre avuto anche quando l’edificio era di proprietà privata. Questo è l’elemento che è intangibile ma importante, uno spirito del luogo. Ci rappresenta, ci permette di dire questo palazzo siamo noi".

Presente a Peccioli anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che ha elogiato il "Sistema Peccioli" e quanto fatto a favore della comunità.

Macelloni con Giani

In serata, poi, appuntamento con la “Cena Senza Tempo”. Nelle vie del borgo, chiuse al traffico, a cura degli operatori locali e organizzata dall’amministrazione comunale, una serata tra intrattenimento musicale e degustazione di prodotti gastronomici del territorio.

Il Palazzo diventerà uno spazio per mostre e opere d'arte ma anche spazi per il coworking, un'emeroteca, un caffè, un ristorante. Più in generale un centro polivalente che metterà a disposizione una terrazza sospesa nel vuoto di 600 metri quadrati che diventa una nuova piazza, davvero mozzafiato, sulla natura.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del Fuoco sul posto per spegnere il rogo. Una persona ustionata è stata soccorsa dal 118. Ad andare a fuoco una tappezzeria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità