Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PONTEDERA10°14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 04 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Nubifragio nel Messinese, strade allagate e persone intrappolate nelle auto

Attualità martedì 04 ottobre 2022 ore 23:30

Il vetrificatore pronto entro l'autunno 2026

Il gruppo di lavoro per il progetto del nuovo impianto

Un team di professionisti è già al lavoro per redigere il piano esecutivo del nuovo impianto, frutto della sinergia tra RetiAmbiente e Belvedere Spa



PECCIOLI — Per uno dei due progetti della Valdera che hanno risposto all’avviso pubblico della Regione per la realizzazione di impianti di recupero e riciclo dei rifiuti, ovvero il vetrificatore, è pronto un gruppo di oltre 25 professionisti, esperti nelle varie discipline ingegneristiche civili, ambientali, industriali e tecnologiche.

L’obiettivo è quello di redigere il progetto definitivo dell’impianto che sarà costruito nel cosiddetto "triangolo verde" del Comune di Peccioli, con l’obiettivo di ottenere le autorizzazioni regionali entro il prossimo anno e, dunque, essere attivi nell’autunno del 2026.

L’impianto, proposto dalla sinergia tra Belvedere Spa, Oxoco Srl e RetiAmbiente, gestore unico del ciclo integrato dei rifiuti per la Toscana costiera, permetterà di deviare dall’interramento in discarica e dall’incenerimento circa 150mila tonnellate di rifiuti all’anno, consentendo così di evitare il ricorso a inceneritori e di consegnare alle discariche meno del 10% del totale dei rifiuti generati nel territorio dell’Ato.

L’investimento è stimato in circa 90 milioni di euro, di cui 50 utili per l’allestimento della prima linea produttiva e delle utilities complessive dell’impianto, che potrà avvalersi della promiscua presenza del biodigestore anaerobico in costruzione nello stesso terreno e dell’impianto di trattamento meccanico biologico già presente in loco. Per far questo, le società si propongono l’utilizzo dei migliori brevetti di Itea, tra i più avanzati nelle Best Available Techniques in Europa aggiornate nel 2020 dalla Commissione Europea.

"Questo progetto è molto importante innanzitutto per il nostro Ato e in particolare per Retiambiente, che ha la gestione integrata del settore dei rifiuti in questo bacino - ha commentato il sindaco di Peccioli, Renzo Macelloni - con questa realizzazione saremo il punto più avanzato del trattamento e smaltimento dei rifiuti in Italia. Sono molto contento che questo avvenga con la partecipazione attiva della Belvedere Spa e con il pieno sostegno del Comune".

"Questo impianto è anche in linea con la volontà di Comune e Belvedere di recuperare il materiale stoccato nella discarica una volta che sia avvenuta la sua completa inertizzazione - ha concluso - ciò consentirà di recuperare dalla discarica materia e energia senza produrre nuovi scarti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Doppio timbro Nicastro-Cioffi in 25'. Nella ripresa Stancampiano para un rigore, poi segna Cerasani: qualche sofferenza, ma i 3 punti sono granata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Sport

Politica