QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°13° 
Domani 12°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità giovedì 22 settembre 2016 ore 18:35

Inchiesta fanghi, l'alta Valdera si mobilita

Il Comune di Palaia ha chiesto un tavolo di confronto in Regione, Peccioli ha organizzato un'assemblea pubblica per approfondire la questione



PECCIOLI — L'alta Valdera non sta a guardare e sull'inchiesta che ha portato a galla uno spandimento illecito di fanghi in alcuni territori, dopo essersi costituiti parte lesa, i Comuni preparano le loro contromosse.

L'amministrazione di Palaia, dopo aver richiesto giorni fa il blocco dei decreti autorizzativi in atto alle aziende che spandono fanghi, ora vuole un tavolo di confronto tra la Regione, gli enti locali, le associazioni di categoria e le autorità sanitarie ed ambientali competenti. Mentre il Comune di Peccioli ha organizzato per lunedì 26 settembre un'assemblea pubblica insieme alle associazioni degli agricoltori e degli agriturismi della Provincia per discutere della vicenda insieme ai cittadini. 

"È evidente - ha commentato il sindaco di Palaia Marco Gherardini - che la normativa in essere debba essere aggiornata, rafforzando gli strumenti di controllo di tutta la filiera dei fanghi".

"In occasione del recente possibile spandimento di fanghi in località Pianello - ha aggiuntol'assessore all'ambiente di Palaia Roberto Fiore – solo in virtù di un forte interessamento dell'amministrazione comunale e della ferma opposizione della popolazione, lo spandimento pur autorizzato non è stato effettuato. Le amministrazioni comunali al momento - ha continuato - hanno pochissimi spazi per intervenire nei confronti dei proprietari dei terreni e delle aziende. Il procedimento autorizzatorio è fuori dalla competenza amministrativa dei comuni. Pertanto proprio al fine di tutelare la salute pubblica e il territorio occorre rapidamente superare gli attuali limiti normativi e sui controlli".

Il presunto smaltimento illegale di fanghi nel territorio oggetto di indagine sarà all'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale dell'amministrazione palaiese previsto per il 29 settembre.

Mentre a Peccioli, lunedì 26 settembre alle 21,15 al centro polivalente è fissata un'assemblea pubblica che fra i relatori avrà il sindaco Renzo Macelloni, il presidente di Coldiretti Pisa e attività agrituristiche Fabrizio Filippi, il presidente dell'Unione provinciale agricoltori di Pisa Alessandro Stassano, il presidente della Confederazione italiana agricoltori Pisa Francesca Cupelli, il presidente dell'Associazione esercenti macchine agricole Pisa Marco Malacarne, il professore ordinario in agronomia e coltivazioni erbacee al Sant'Anna di Pisa Enrico Bonari e il presidente dell'ordine dei dottori agronomi e dottori forestali Pisa Lucca e Massa Carrara Guido Franchi.

"L'intento - scrivono dal municipio - è fornire una corretta e precisa informazione su quanto sta avvenendo in merito alle indagini sulla pratica agronomica dei fanghi provenienti da depurazione".



Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro