Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:28 METEO:PONTEDERA10°21°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Politica lunedì 05 luglio 2021 ore 14:06

Macelloni tra i 600 sindaci con Anci a Roma

Macelloni (a dx) con Cucinella al Palazzo senza Tempo

Il sindaco annuncia l'adesione alla manifestazione nella capitale: "Con il Codice degli appalti impossibile recuperare il Palazzo Senza Tempo"



PECCIOLI — Alla vigilia della manifestazione prevista a Roma il 7 Luglio, sono oltre 600 i sindaci italiani che hanno aderito all’iniziativa proposta dal consiglio nazionale di Anci. Fra questi anche il sindaco di Peccioli, Renzo Macelloni, così come quello di Pisa, Michele Conti. In tutta la Toscana sono già 60 i primi cittadini che hanno annunciato la loro presenza a Roma.

In occasione della riunione, la prima dall’inizio della pandemia, la protesta sarà dedicata alle tutele e a una maggiore dignità da riconoscere al ruolo dei sindaci. Temi sui quali ci sarà un confronto per elaborare proposte da far arrivare direttamente a Governo e Parlamento. L’obiettivo è quello di porre all’attenzione delle istituzioni le condizioni normative nelle quali, oggi, operano i sindaci. E proporre soluzioni correttive che consentano loro di continuare a lavorare per le comunità in un clima di maggiore serenità. Al termine della riunione i primi cittadini sfileranno in corteo per consegnare al Governo un documento contenente le indicazioni emerse nel corso del consiglio regionale toscano.

Uno dei punti più importanti, sottolineato anche nei giorni scorsi dal sindaco di Prato, nonché presidente Anci Toscana, Matteo Biffoni, riguarda una sorta di mezza rivoluzione del Codice degli appalti. "Presenteremo un documento elaborato dal Consiglio Nazionale dell’Anci - così Biffoni - nel quale ci sarà la richiesta di cambiare alcune norme del Codice degli appalti. Serve anche rivedere le norme sull’abuso d’ufficio per poter lavorare più serenamente. Altre richieste verranno formulate in base a quello che verrà fuori in assemblea".

Proprio sul Codice degli appalti Macelloni, durante il discorso inaugurale al Palazzo Senza Tempo, aveva sottolineato come l’intervento di riqualificazione, con paletti e restrizioni, sarebbe stato quasi impossibile. 

"Se la ristrutturazione fosse stata fatta direttamente dal Comune applicando il Codice degli appalti sarebbe stato impossibile portare in fondo il progetto e avremmo avuto difficoltà a concludere i lavori. Sicuramente non con i tempi attuali e ci sarebbe stato un grave danno per l’economia della nostra comunità – ha sottolineato il sindaco di Peccioli -. Quindi trovo particolarmente centrata questa posizione di Anci su questo tema, così come quella di tante altre associazioni di categoria. E che mette al centro il tema più generale dello snellimento delle procedure burocratiche. Se vogliamo che il Paese riparta dopo la pandemia, lo si faccia con interventi e investendo anche in opere strutturali importanti ma in tempi rapidi. Importante avere risorse dal recovery plan ma è fondamentale poterli investire nel minor tempo possibile".

Dalla provincia di Pisa, oltre a Conti e Macelloni, saranno a Roma anche Gabriele Toti (Castelfranco di Sotto) e Simone Giglioli (San Miniato).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna colpita da infarto è stata salvata dal pronto intervento di una pattuglia della Polizia Locale. Successivamente il trasporto in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Spettacoli