Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:23 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il clamoroso gioco delle coppie per la corsa al Colle (e perché le coppie non sono quelle che sembrano)

Attualità lunedì 10 novembre 2014 ore 06:05

In migliaia a Roma perché la lingua diventi legge

Sezione Ens di Pisa
Sezione Ens di Pisa

I sordi della penisola, tra cui quelli della sezione Ens pisana, manifesteranno il 20 novembre al Parlamento per il riconoscimento della Lis



PISA — Una lingua che deve essere riconosciuta per superare barriere che a volte non sono fisiche. Tutti insieme davanti alla Prefettura di Pisa sabato 15 novembre, poi giovedì 20 novembre a Roma, al Parlamento, per il riconoscimento della Lis, la lingua dei segni.

In tutta Italia i sordi stanno organizzando una grande mobilitazione per il riconoscimento della Lis e contro l'immobilismo delle istituzioni, infatti l'Italia è una delle pochissime nazioni europee a non riconoscere legalmente la lingua dei segni.

A Pisa la sezione Ens, Ente nazionale sordi, è molto attiva e conta decine di iscritti ai corsi che insegnano la lingua dei segni. La sezione pisana, come le altre in Italia, ha realizzato un video che preannuncia la manifestazione davanti al Parlamento italiano, anche se a Pisa i sordi e tutte le persone che gravitano intorno all'Ens protesteranno anche davanti alla prefettura sabato 15 novembre.

Le lingue dei segni sono riconosciute a livello costituzionale in Austria, Finlandia, Portogallo e Ungheria e tutelate con diversi provvedimenti legislativi in Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia. Gli Stati in cui mancano riferimenti certi al riconoscimento e tutela delle lingue dei segni sono Italia, Lussemburgo e Malta.

La proposta di legge giace in Parlamento da più di un anno per questo migliaia di sordi presenti in Italia hanno deciso di scendere in piazza per manifestare i loro diritti il prossimo 20 novembre.

René Pierotti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Spot obiettivo Lis Ens Pisa 1
Spot obiettivo Lis Ens Pisa 2

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un evento sismico percepito da parte della popolazione residente in zona. L'epicentro, stando alle prime rilevazioni, nei pressi di Val di Cava
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Giulia Matteoli Ved. Arzilli

Domenica 05 Dicembre 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca