comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°18° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 10 aprile 2020
corriere tv
Emergenza coronavirus, Papa Francesco telefona a sorpresa in diretta: «Penso alle tante persone crocifisse da questa pandemia»

Politica domenica 24 luglio 2016 ore 09:46

"Abbassiamo i toni, ma i conti non tornano"

Il Comune di Ponsacco

L'assessore al bilancio Orlandini è intervenuta in risposta a Guidi: "I dati citati dal presidente sono sbagliati, ecco quelli giusti"



PONSACCO — E' cominciata con il più classico "Caro presidente" la lettera che l'assessore al bilancio del Comune di Ponsacco Daniela Orlandini ha scritto per fare chiarezza su alcuni numeri citati per il caso Ponsexit.

Orlandini si è detta d'accordo sul fatto si stemperare il clima di botta e risposta che si era creato: "Colgo con favore il tuo appello ad abbassare i toni - ha risposta a Guidi, prima di iniziare le sue precisazioni - Purtroppo però mi trovo costretta ad intervenire in questo dibattito, in quanto assessore al bilancio e perché quando si citano i numeri in maniera erronea rischiamo di confondere i cittadini". 

"I dati che tu citi sono sbagliati - ha detto ancora rivolgendosi a Guidi - perché i dati reali da raffrontare tra loro sono le quote a consuntivo 2015 con le quote a preventivo 2016. Come sicuramente saprai, infatti, in fase di bilancio di previsione 2015 furono chiesti al nostro Comune circa 120mila euro di aumento sulla base di una previsione sbagliata in materia di refezione scolastica. In realtà quello che oggi tu definisci come un risparmio non era altro che un aumento di quote a danno del nostro Comune nell’anno 2015 rispetto a quelle del 2014, aumento basato su un errore di calcolo e per questo mai inserito nel bilancio comunale. I dati reali da raffrontare tra loro sono, pertanto, il consuntivo 2015 con il preventivo 2016 e vedrai che non emerge alcun scostamento significativo, quindi nessun risparmio. Per ciò che concerne il 50 per cento di pagamento delle quote del 2016, i mandati di pagamento sono in corso di liquidazione. Ci auguriamo che lo stesso facciano gli altri Comuni, data anche la ormai improrogabile necessità di riscuotere i crediti che ancora oggi vantiamo nei confronti dell’Unione. Tanto dovevo per fare chiarezza" ha concluso.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Cronaca