QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 7° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 21 febbraio 2020

Attualità sabato 18 gennaio 2020 ore 18:29

"Nuove famiglie in via Rospicciano? Fake news"

Il condominio di via Rospicciano visto dall'alto (foto di Piero Frassi)
Il condominio di via Rospicciano visto dall'alto (foto di Piero Frassi)

Tutta la maggioranza ponsacchina ha replicato a quanto scritto da Tecce, consigliere leghista, sui social: "Montagne di falsità"



PONSACCO — In riferimento a quanto scritto sui social network circa il presunto arrivo di nuove famiglie rom nel palazzo rosa di via Rospicciano, dal consigliere della Lega, Pericle Tecce, l'intera maggioranza consiliare di Ponsacco è intervenuta per chiarire la situazione.

"Montagne di falsità continuano a essere messe in giro sul palazzo di via Rospicciano - hanno esordito gli esponenti della maggioranza di centrosinistra - Non citando nessuna fonte ufficiale, fatto questo gravissimo, il consigliere Tecce si inventa addirittura l'arrivo di 18 nuove famiglie rom al palazzo rosa (che tra l'altro non le può neanche contenere) al solo scopo, è chiaro, di creare allarmismo nella popolazione ponsacchina". 

"Non accettiamo prediche da chi in questi anni non ha speso una sola parola di contrarietà nei confronti dei sindaci leghisti di Pisa e Cascina che nell'ultimo anno, lo ricordiamo, hanno incentivato (con centinaia di migliaia di soldi pubblici) lo spostamento delle famiglie rom di Navacchio ed Ospedaletto nel palazzo rosa. Non accettiamo prediche soprattutto da chi ha stretto alleanze elettorali con esponenti politici locali che per anni hanno difeso il proprietario dell'immobile, ovvero colui che è stato arrestato perché affittava gli appartamenti alle famiglie rom senza averne titolo"

"Una montagna di notizie false - hanno insistito dalla maggioranza - che debordano anche nella questione della scuola, disegnando scenari inattuabili come l'ampliamento dei moduli prefabbricati. Questo purtroppo è il modo di far politica della Lega, alimentare la paura e la divisione usando gli strumenti classici della menzogna ripetuta e continuativa. Quindi, non solo respingiamo al mittente le accuse lanciate, ma anticipiamo che presto la risposta dell'Amministrazione sarà forte e adeguata. Nei confronti di chi ha pensato di scaricare responsabilità proprie sui comuni vicini e anche nei confronti di chi crea procurato allarme addirittura nelle vesti di consigliere comunale. La Lega continua a riempirsi la bocca di una propaganda sterile, nascondendo una posizione di totale sudditanza rispetto al costruttore del palazzo e ai sindaci leghisti Conti e Ceccardi che hanno contribuito ad ampliare i problemi del palazzo rosa. Tutto questo semplicemente per i loro cinici tornaconti politici". 

"Di sicuro - hanno concluso dalla maggioranza ponsacchina - tanto servilismo premia, a breve c'è il rinnovo delle cariche nello staff della Ceccardi a Bruxelles e il Tecce deve meritarsi tale rinnovo. Anche su questo noi siamo diversi e non abbiamo mai avuto paura a denunciare la situazione di via Rospicciano anche quando a sbagliare è stato il comune di Pisa a guida Filippeschi. Le lettere ufficiali inviate all’allora Prefetto, al sindaco di Pisa e alla Società della salute pisana lo dimostrano e le abbiamo più volte rese pubbliche. Il tavolo permanente aperto dalla Prefettura su nostra iniziativa ha come obiettivo l’alleggerimento della popolazione lì residente. Un processo che per ovvi motivi non sarà immediato e che avrà bisogno di qualche anno per attuarsi nella sua pienezza. La verità è che sulla questione di Via Rospicciano la Lega ha perso ogni credibilità e non saranno certo delle fake news costruite ad arte a riabilitarli agli occhi dei cittadini di Ponsacco".



Tag

Demolizione Vele Scampia, le spettacolari immagini dall'alto

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Lavoro

Attualità