QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°23° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 18 aprile 2019

Sport venerdì 24 agosto 2018 ore 13:05

"Un abbraccio, Cirelli pensi solo a guarire"

Il portiere del Ponsacco, Federico Cirelli

La società rossoblù vicina al portiere Federico Cirelli, prossimo all'operazione che lo terrà lontano dal Comunale per alcuni mesi



PONSACCO — “Cirelli adesso pensi solo a guarire: è uno di noi, lo è sempre stato e lo sarà ancora. Lo aspettiamo al Comunale”. In campo ieri si giocava Cascina-Fc Ponsacco 1920, ultimo test del precampionato rossoblù prima dell'esordio ufficiale in Coppa Italia domenica alle 16.30 al “Buon Riposo” di Pozzi contro il Seravezza, ma il primo pensiero del direttore sportivo Andrea Luperini è tutto per Federico Cirelli, per gli sportivi ponsacchini semplicemente “Il Cire”, portiere e bandiera rossoblù fra i protagonisti delle pagine più belle delle ultime tre stagioni. Che per i prossimi mesi sarà costretto a dare forfait: dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico che lo costringerà ai box per buona parte della prossima stagione. 

“Per un po' dovremo fare a meno di un giocatore per noi importantissimo - ha commentato Luperini -, in campo e nello spogliatoio, ma oggi la cosa più importante è che il “Cire” si rimetta presto: tutto il resto viene dopo”.

In campo, al “Redini” di Cascina si corre e si suda. Mister Maneschi ne approfitta per dare spazio a quei giocatori che, la sera prima, nella gara con il Pisa hanno avuto meno spazio. Ne esce una partita corretta ma combattuta, per merito anche del Cascina, coriacea formazione di Promozione. Vince 2-0 L'Fc Ponsacco 1920 grazie alle reti al 1' della ripresa del cascinese doc Menichetti, con una precisa conclusione a fil di palo dal limite dell'area, e al 19' di Gremigni, bravo a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto su calcio d'angolo e ad insaccare con il piattone da distanza ravvicinata. Ancora sfortunato, invece, Semprini, nuovamente fermato dai legni della porta avversaria: al 34' del primo tempo, infatti, fa tutto bene liberandosi al tiro in area di rigore, ma la sua conclusione si stampa sulla traversa.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Lavoro

Cronaca