QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°16° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità lunedì 07 maggio 2018 ore 09:00

Fondi sfitti, la replica dell'assessore

Massimiliano Bagnoli
Massimiliano Bagnoli

Bagnoli: "Il saldo aperture chiusure è positivo e a due cifre. Chiusura dei negozi in centro? Da ricondurre allo spostamento verso la periferia"



PONSACCO — L’assessore alle attività produttive e sviluppo economico Massimiliano Bagnoli ha replicato al nostro articolo che parlava oltre al restauro delle installazioni artistiche anche della situazione dei fondi sfitti sul corso Matteotti e dell'andamento del mercato immobiliare a Ponsacco.

"Da un'analisi a tutto tondo sull'andamento delle attività commerciali nel nostro comune, emerge che, in controtendenza rispetto al dato provinciale, Ponsacco ha registrato negli ultimi anni un incremento medio importante. Il saldo tra aperture e chiusure delle attività commerciali evidenzia un segno positivo a due cifre affatto scontato".

Per quanto riguarda il centro storico, Bagnoli nella nota specifica che "negli ultimi anni le politiche di incentivo messe in atto dall'Amministrazione Comunale, hanno consentito di invertire la tendenza delle chiusure in centro. Oggi possiamo dimostrare che negli ultimi quattro anni c'è stato un incremento di circa dieci unità commerciali in più soltanto nel centro storico. Seppur consapevoli che la strada da percorrere sia ancora lunga, la tendenza è stata finalmente invertita e i progetti su cui stiamo lavorando stanno dando i loro risultati nel favorire la crescita". 

Sull'andamento del mercato immobiliare l'assessore ha voluto chiarire che "non si può che partire da un'analisi di carattere provinciale. A questo proposito, pur non potendo disporre di dati puntuali, possiamo dire con tutta franchezza che non ci pare di scorgere un brulicare di gru e cantieri nei comuni limitrofi. Possiamo invece scorgere un dato positivo nell'aumento sensibile degli oneri di urbanizzazione, vero indice dell'attività edilizia di un comune. Nello scorso anno abbiamo assistito ad un incremento di oneri di circa il 15% sull'anno precedente, perfettamente in media con il dato di crescita degli ultimi tre anni".

Bagnoli poi chiude dicendo: "Ci dispiace che si voglia rappresentare, con non poco sarcasmo, la nostra comunità attribuendole un immagine a dir poco decadente. Ponsacco è a tutti gli effetti una delle realtà più vive e dinamiche della nostra provincia con vere eccellenze nell'ambito dell'associazionismo sportivo, sociale e culturale, e particolarmente nell'ambito commerciale e produttivo. Ponsacco è e continua ad essere la città del mobile e dell'arredamento. - ma dal 2016 non più sede della Mostra del Mobilio come invece riporta ancora il sito del comune  n.d.r. - A dimostrazione di ciò parlano i numeri. Se al salone del mobile di Milano, la fiera internazionale più importante al mondo, erano presenti circa venti aziende mobiliere (la compagine più nutrita della Toscana), alcune delle quali leader mondiali nel loro settore, è perché a Ponsacco esiste un distretto produttivo del mobile e dell'arredamento vivo e vegeto che fieramente continua a rappresentare il meglio dell'artigianato in Italia e nel mondo".

La redazione risponde:

Da parte nostra precisiamo a Bagnoli che noi ci siamo limitati a fare cronaca ed a scrivere quanto è sotto gli occhi di tutti e cioè che nella via principale di Ponsacco, Corso Matteotti e non nel centro storico in genere, la metà delle attività commerciali sono chiuse. Di questo non abbiamo attribuito la responsabilità ad alcuno ma registriamo, sempre per la cronaca, che l'amministrazione si sente coinvolta e saremo ben lieti di scrivere quanto prima di un cambiamento in positivo grazie al lavoro della giunta Brogi.



Tag

Un'alleanza con Salvini? Ecco cosa ha risposto Matteo Renzi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità