QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°13° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 08 dicembre 2019

Attualità lunedì 26 marzo 2018 ore 18:15

Nuova urbanistica: parco, asilo, polo sanitario

Ponsacco (foto di Piero Frassi)

La giunta ha dato avvio alla redazione di piano strutturale e piano operativo. Le varianti permetteranno di potenziare i servizi pubblici essenziali



PONSACCO — Allargare l'area del parco urbano e acquisire l'ex-Fornace con la riqualificazione di tutta la zona; individuare l'area a Le Melorie dove potrà sorgere la nuova scuola materna della frazione; completare il polo socio-sanitario nella zona di via Rospicciano. Questi i progetti più importanti che il Comune porterà avanti grazie ad alcune varianti contenute nel nuovo piano strutturale e nel nuovo piano operativo sui quali la giunta ha dato avvio al procedimento che rinnoverà gli strumenti di pianificazione e la normativa urbanistica comunali.

"In questi anni - ha commentato l'assessore all'urbanistica Massimiliano Bagnoli - abbiamo portato avanti e tenuta viva l’attività urbanistica attraverso l’approvazione di numerose varianti e adeguamenti del Regolamento Urbanistico, che confluiscono adesso nella fase più alta e centrale di qualsiasi attività urbanistica pubblica. Ci avviamo dunque a compiere un profondo rinnovamento, completando e potenziando le linee strategiche già intraprese. Nelle precedenti varianti infatti avevamo posto al centro dell’attenzione l’ampliamento e il potenziamento dei servizi pubblici essenziali, quali le scuole, gli impianti sportivi, i servizi socio-sanitari e ambientali".

"Queste varianti - ha aggiunto Bagnoli riferendosi a quelle relative a parco urbano, asilo e polo - saranno inglobate nella redazione del nuovo Piano Strutturale e del nuovo Piano Operativo e i principi alla loro base saranno portati avanti con l’ausilio di strumenti urbanistici contemporanei. Infine - ha concluso l'assessore - avremo modo di completare e rinnovare totalmente gli studi di settore, come quelli in campo geologico, idraulico o della mobilità sostenibile, e conseguentemente procedere ad una pianificazione in coerenza con le rinnovate esigenze di un territorio profondamente cambiato ed evoluto".



Tag

Calenda in tv: «Quando Renzi era premier, noi ministri lo prendevamo in giro»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Attualità

Cultura