QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 8° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 05 dicembre 2019

Attualità lunedì 04 febbraio 2019 ore 16:20

Scuola Fucini, replica la Lega

La Lega Ponsacco "esprime la propria soddisfazione per la decisione della Soprintendenza di Pisa di non porre nessun vincolo sulla scuola Fucini"



PONSACCO — Questo il comunicato inviato dal coordinatore comunale della Lega, Pericle Tecce: 

"Il Gruppo Lega Ponsacco esprime la propria soddisfazione per la decisione della Soprintendenza di Pisa di non porre nessun vincolo sulla scuola ‘Fucini’, avendo questa meno di settant’anni, così l’iter di demolizione e ricostruzione della stessa potrà procedere e magari si ridurranno i tempi di permanenza degli alunni all’interno dei ‘moduli’. Lega Ponsacco si era preventivamente dissociata da ciò che aveva definito come ‘la Pagliacciata del Flah mob’, organizzato da ‘una libera cittadina’ in totale dissenso con la ‘linea politica dettata dalla Lega’, iniziativa di una privata cittadina sostenuta però da alcune forze politiche (una su tutte Movimento 5 stelle). 

Pur riconoscendo che la situazione attuale è il frutto della poca lungimiranza delle amministrazioni di Sinistra che da decenni governano Ponsacco, e della loro incapacità di programmazione e prevenzione delle problematiche, incapacità che costringe poi a gestire ‘l’emergenza’ (come nel caso della scuola Fucini), giunti a questo punto ‘ab torto collo’ non c’erano, nell’immediato, soluzioni che permettevano la riduzione dei tempi di permanenza dei ragazzi nei ‘moduli’ se non procedere con la demolizione e ricostruzione della scuola. Proprio per questo La Lega Ponsacco si è dissociata e ha stigmatizzato l’iniziativa di alcuni ‘cittadini’ e di altre forze Politiche come i 5 stelle che hanno iniziato una crociata ‘sulla pelle dei ragazzi’, alla ricerca di una ‘vittoria di Pirro’ che tra l’altro non è neanche arrivata. 

Questo accade quando si cede alla ‘politica dell’improvvisazione’, e dopo essersi autocelebrati su tutti i mezzi di stampa come i ‘salvatori della Patria Ponsacco’ adesso dovranno fare i conti con il proprio ‘Ego politico’ leccandosi le ferite di questa ‘batosta’. Lega Ponsacco invita l’amministrazione, che fino ad oggi si è dimostrata incapace di gestire al meglio il tema ‘scuola’ sul territorio, ricordiamo che all’inaugurazione dei moduli l’Amministrazione ‘festeggiò in pompa magna ciò che nei fatti era la dimostrazione empirica della propria inadeguatezza, a ‘far presto’ e a restituire ai ‘ragazzi’ una scuola degna di questo nome (peraltro l’assessore Bagnoli aveva più volte garantito l’abbattimento ad ottobre 2018 quando solo adesso apprendiamo che l’intervento deve ancora essere assegnato). 

Questo per quel che concerne l’immediato, ma per il futuro serve una soluzione ‘definitiva’ e che guardi ai prossimi 30/40 anni a non al ‘prossimo mese’, anche perché probabilmente nei prossimi anni situazioni simili potrebbero verificarsi ancora considerando l’età ‘anagrafica’ delle scuole sul nostro territorio. E’ necessaria quindi una soluzione di ‘medio-lungo periodo’ che possa ottimizzare ‘l’edilizia scolastica’. A tal proposito mentre questa amministrazione si limita a ‘mettere toppe’ a destra e a manca e le altre forze politiche si affannano a proporre dove costruire altre singole scuole alternative alle presenti, nella logica del ‘chiudo una scuola per farne un'altra’ Lega Ponsacco propone un progetto nuovo e avveniristico che accorpi ‘tutti i plessi scolastici’ presenti sul nostro territorio, dalle scuole di prima infanzia alle scuole primarie e secondarie. 

In breve una ‘Cittadella della Scuola’, un ‘locus’ unico, un'unica grande ‘area’ dedicata alla scuola di ogni ordine e grado che raccolga tutte le esigenze di tutte le scuole di Ponsacco in una sola ‘area urbana dedicata’. In questo modo ci sarebbe una ottimizzazione dei servizi, un risparmio in termini di investimento urbanistico, ma soprattutto la definitiva risoluzione dei problemi di ‘edilizia scolastica’ che, al contrario, le amministrazioni future si troveranno a dover anno dopo anno affrontare. Lega Ponsacco lascia agli altri la ‘politica dell’approssimazione’ per noi la capacità di una seria programmazione del territorio è la caratteristica fondamentale di una ‘buona amministrazione’. Cosa che fino ad oggi non c’è mai stata…proprio per questo si sono verificate situazioni come quelle delle ‘Fucini’."



Tag

Bazzano, custode di una villa spara ai ladri dalla finestra: uno muore e l'altro fugge

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità