Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Lavoro venerdì 05 febbraio 2016 ore 20:05

170 lavoratori in meno alla Piaggio

E' la differenza tra le persone che andranno in mobilità e quelle che verranno assunte a tempo indeterminato. Fiom delusa da Fim e Uilm



PONTEDERA — Orizzonte cupo dopo l'incontro tenuto oggi all'Unione industriale di Pisa tra i vertici Piaggio e sindacati Fim, Uilm e Fiom.

Come già successo a ottobre la Fiom Cgil non ha sottoscritto l'accordo con cui andranno in mobilità volontaria 180 lavoratori (130 operai e 50 impiegati) e ne verranno assunti altri 13. Possono accedere alla mobilità coloro a cui mancano 18 mesi dai requisiti pensionistici. La finestra sarà aperta dal 5 febbraio al 30 ottobre.

L'unico aspetto positivo delle trattative che sono durate tutto il pomeriggio riguarda appunto il trattamento economico per i prossimi pensionati. L'accordo prevede un ritocco verso l'alto della cifra che percepiranno.

“Per il resto niente di buono – ha spiegato Massimo Cappellini della Rsu Fiom Piaggio – Fim e Uilm continuano a firmare accordi che sono autorizzazioni a Piaggio per ridimensionare l'occupazione”.

Secondo il delegato la situazione è piuttosto paradossale, per varie ragioni: “Fim e Uilm fanno raccolte firme sul corso a Pontedera per incentivare l'azienda a fare investimenti. Poi mettono la firma su accordi che fanno perdere 173 posti di lavoro in Piaggio. Così si spengono sempre più macchine e si svuotano le officine. I motorini vengono fatti da altre parti”.

L'accordo firmato nel tardo pomeriggio prevede la mobilità per 180 persone. Al loro posto solo 13 part time verticali verranno assunti a tempo indeterminato: “E' come se assumessero solo sette persone, non 13. Questi lavoratori gravavano all'azienda sette mesi all'anno. Adesso graveranno su dodici, quindi non sono assunzioni piene”.

Cappellini ha concluso con amarezza: “I due sindacati si riparano dietro al fatto che così si mettono al sicuro le pensioni di questi lavoratori. Ma figuriamoci. Invece è il modo in cui Piaggio può esportare le lavorazioni fuori da Pontedera”.

Nuovi incontri tra sindacati e vertici: il 26 febbraio per valutare gli investimenti per l'anno 2016. Il 10 marzo per valutare se ci sono le possibilità di annullare la solidarietà per 90 giorni e fare le trasformazioni da part time verticale a full time.

René Pierotti
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prossima apertura, nella prima settimana di Novembre, di PokèFlash, in Piazza Martiri Della Liberta. Ecco le figure richieste
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Lavoro