Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:30 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rihanna pagata 8 milioni di dollari per esibirsi alla festa pre matrimonio del figlio dell'uomo più ricco d'Asia

Attualità giovedì 02 novembre 2023 ore 11:15

A 10 anni dalla scomparsa di Vasco Bertelli

Monsignor Vasco Bertelli

Parroco amatissimo a Pontedera, preposto del Duomo e poi vescovo di Volterra: una vita dedicata alla fede, ma anche alle comunità e alla socialità



PONTEDERA — Nel 2013, ormai 10 anni fa, moriva monsignor Vasco Bertelli, pontederese doc nato in città nel 1924, proposto del Duomo e, successivamente, vescovo di Volterra per 15 anni.

Una figura che sarà ricordata proprio nella città della sua Diocesi domenica 5 Novembre con una messa in suo suffragio celebrata dall'attuale vescovo, monsignor Roberto Campiotti, che renderà omaggio a un personaggio mai dimenticato.

Non solo a Volterra, appunto, perché la storia di monsignor Bertelli è stata fortemente legata proprio a Pontedera. Un punto di riferimento per i pontederesi, che è stato parroco sia al Villaggio Piaggio, sia a San Giuseppe, nel quartiere di Fuori del Ponte, divenendo il primo sacerdote di una parrocchia appena nata negli anni Sessanta.

Ma non solo, perché don Vasco, così chiamato all'epoca, fu un grande animatore sociale della città: fu proprio grazie al suo impegno totale verso Pontedera che fondò, insieme a Emilio Zoli, la Csi Juventus Pontedera, squadra di pallavolo dalla quale poi prese le mosse l'Unione Sportiva Zoli e il mito dei "Giapponesi di Pontedera". Lo stesso fece, Fuori del Ponte, lanciando la società sportiva Oltrera, uno dei pilastri calcistici della città.

Anche a Volterra, poi, non fece mancare il suo entusiasmo e la sua irrefrenabile voglia di incidere sulla vita della comunità che lo accoglieva. Resta ancora oggi storico l'incontro con papa Giovanni Paolo II avvenuto proprio nella città dell'alabastro nel Settembre del 1989, per commemorare San Lino, il secondo pontefice della storia dopo San Pietro e originario proprio di Volterra.

Raggiunto il limite d'età nel 2000, monsignor Bertelli ha chiesto e ottenuto dallo stesso papa Wojtyła la rinuncia al governo diocesano. Fino alla sua morte, però, è rimasto attivo sul territorio, venendo anche nominato canonico onorario del Capitolo metropolitano della cattedrale primaziale pisana.

Nel 2014, infine, a un anno dalla sua scomparsa, l'amministrazione comunale di Pontedera gli dedicò la piazza antistante al "suo" Duomo durante una cerimonia alla quale prese parte anche l'attuale arcivescovo di Pisa, monsignor Giovanni Paolo Benotto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cascine di Buti piange la scomparsa di Stefano Matteoli. In vacanza con la famiglia, era alla guida di un'auto che si è ribaltata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità