Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:30 METEO:PONTEDERA10°14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

Attualità mercoledì 14 settembre 2022 ore 23:05

Addio ecomostro, adesso c'è il polo Carlesi

Il polo Dino Carlesi

Inaugurato ufficialmente il nuovo edificio che accoglierà 600 studenti di medie ed elementari. Franconi: "Frutto di 14 mesi di impegno e sacrifici".



PONTEDERA — Una corsa contro il tempo. O un percorso a ostacoli. Una sfida vera e propria che, alla fine, è stata vinta da chi aveva scommesso sull'ecomostro. Che, adesso, ecomostro non è più, bensì è il polo scolastico "Dino Carlesi", inaugurato ufficialmente alla vigilia dell'inizio del nuovo anno scolastico.

Qui, nella struttura recuperata da quello che un tempo era un edificio abbandonato all'ingresso della città, troveranno una nuova classe gli studenti e le studentesse della scuola media "Curtatone e Montanara" e i bambini della primaria "Saffi". In totale, circa 600 alunni, per 23 aule complessive.

Dopo una poesia proprio di Carlesi, il primo a prendere la parola è il sindaco Matteo Franconi. "Quando il 7 Luglio dello scorso anno ci siamo trovati a gestire la notizia della chiusura obbligata della Curtatone ci siamo trovati dentro una notte buia: oltre 600 famiglie a cui dare risposte, spiegazioni e, soprattutto, prospettive - ha esordito - 14 mesi dopo consegniamo alla scuola una casa tutta nuova, grande, sicura. Una struttura non ancora completata e con diversi dettagli ancora da limare. Ma un molo certo in cui approdare".

Il taglio del nastro

Il sindaco Franconi durante l'inaugurazione

Un momento dell'inaugurazione

"Qualcuno l'ha definito un miracolo, ma io non sono d'accordo: i miracoli avvengono per un intervento soprannaturale. Questo invece è il risultato, eccezionale senz'altro, di 14 mesi di fatica e determinazione - ha continuato - ringrazio gli studenti, le famiglie, gli insegnanti, il personale scolastico, Ecofor, la Regione Toscana e il presidente Giani, la mia giunta, il personale del Comune e la ditta Cemes, nella persona di Matteo Madonna. Oltre, infine, a questa meravigliosa città, che sa trovare ogni volta il coraggio e la forza per superare le difficoltà".

Per la realizzazione del primo lotto, sono stati investiti 13 milioni di euro, dei quali 10 sono stati ottenuti attraverso l'accensione di un mutuo con Cassa Depositi e Prestiti e 3 grazie a un finanziamento da parte della Regione Toscana. Proprio per questo, all'inaugurazione hanno partecipato anche il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, l'assessora regionale all'Istruzione Alessandra Nardini e il consigliere regionale Andrea Pieroni.

Il secondo lotto, invece, che comprende la palestra, il refettorio e le aule della scuola dell'infanzia, avrà un costo di ulteriori 3 milioni di euro.

L'atrio d'ingresso

L'esterno del polo Carlesi

Una delle due ali

"Abbiamo lasciato le strutture più semplici possibili, in modo da poter continuare a lavorare negli spazi - ha spiegato l'architetto Alberto Bartalini - entro Natale vogliamo concludere la decorazione dei corridoi".

"Ho trovato una grande forza, ce la metteremo tutta - ha commentato la dirigente scolastica professoressa Maura Biasci - ringrazio il sindaco e le autorità: sono sicura che, dopo esserci stati vicini durante le difficoltà, faranno altrettanto da ora in avanti".

Il ricordo di chi al polo ha dato il nome, invece, è affidato a Giacomo Maccheroni, ex sindaco di Pontedera che, con Carlesi, ha diviso la giunta. "Dino Carlesi è stato un uomo di cultura e un amministratore scrupoloso: aveva il tormento di sbagliare - ha raccontato - non dimenticherò mai il suo impegno per la rinascita di Pontedera dopo l'alluvione".

L'ex sindaco Maccheroni

Due aule

Un'aula con la lavagna interattiva multimediale

"Senza nessuna retorica mi sento di dire che in questa impresa collettiva e visionaria, abbiamo avuto il coraggio di camminarci sulla linea dell'orizzonte - ha concluso Franconi citando Carlesi - ci abbiamo trovato donne e uomini che hanno saputo trasformare il tramonto di una storia complicata nell'alba di un futuro nuovo per la città e la nostra scuola".

Pietro Mattonai
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La danza della Valdera continua a mietere successi ai campionati del mondo in Grecia: dopo Capannoli, arrivano i successi per gli adulti e i bambini
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Imprese & Professioni

Cronaca

Attualità