Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:28 METEO:PONTEDERA12°22°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità sabato 12 dicembre 2015 ore 15:30

Rime e spray, le armi di Arnese

Foto di Laura Dario (da Fb)

Da poco ha pubblicato l'album "Non dualismo". Il giovane rapper si divide tra la Valdera e Lucca: "L'Hip hop è divertimento e rispetto"



PONTEDERA — Si chiama David, ha 22 anni ma molti lo conoscono come Arnese dal Pelio, nome d'arte che lo accompagna nelle composizioni musicali e nei disegni sui muri.

Arnese è nato a Lucca, adesso vive a San Ginese. Ma a Pontedera ha vissuto fin dall'infanzia e passa molto tempo nella città della Vespa: “Mi sono avvicinato alla cultura Hip hop, il cui concetto fondamentale è il rispetto e il divertimento senza discriminazioni, grazie a mio fratello maggiore che vive in Messico dal 2006. Lui ascoltava rap polacco (mia mamma è polacca) e alcuni gruppi della scena di quel tempo. Dopo la sua partenza mi misi a fare le cose che faceva lui (skateboard, parkour, disegni vari, breakdance), quindi mi sono avvicinato al mondo dei graffiti (disegnando il mio primo graffito nel 2008), e al mondo dell'Hip-Hop in generale”.

Ad avvicinare Arnese a questo mondo colorato anche un evento locale: “La famosa Spray Art Convention che richiamava a Pontedera artisti da tutta Italia e non solo. Lì ho conosciuto la EDF Crew che mi ha dato le basi per iniziare decorosamente e con rispetto questo percorso. Disegnavo sui muri principalmente per sfogarmi, incanalando tutte le mie angosce in quella bomboletta, che dava vita al mio disegno”.

Fare canzoni in rima è stato il passo successivo: “Il rap è stata una naturale conseguenza del mio percorso nella cultura Hip hop. Ho conosciuto Zarten e Mole nel 2008 e abbiamo creato una crew chiamata Fac (Freedom Age Crew) che è durata per 7 anni”.

Dopo due album prodotti con la crew Fac Arnese ha da poco pubblicato il primo lavoro autoprodotto Non dualismo: “E' uscito il 10 Ottobre, ho speso molto per avere questo prodotto, che ho fatto stampare in 300 copie fisiche. Ho cercato di descrivere a mio modo la dicotomia fra corpo e anima, luce e ombra, bianco e nero, aspetti contrastanti che però si fondono insieme nell'unicità dell'esistenza (da qui il prefisso fra parentesi "non")”.

Una battuta anche su Pontedera: “Pontedera, ha i suoi aspetti positivi e quelli negativi come qualunque posto. Secondo me ha le possibilità per affermarsi come cittadina d'arte e credo che dovrebbe puntare molto sull'aspetto artistico della vita. Molti pontederesi sono artisti incompresi. Dove c'è arte c'è vita. Spero di fare qualche serata e di poter far sentire la mia opera a più gente possibile”.

Arnese & Storenemy - INTELLETTO MATTO
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per lunghi anni ha gestito l'azienda di famiglia, la Egidio Massei, ora in mano al figlio e al nipote, ed è stato presidente del Rotary Club Pontedera
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Ornella Villani (Suor Franceschina)

Venerdì 22 Ottobre 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Politica

Spettacoli

Politica