Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:42 METEO:PONTEDERA19°25°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, Stano oro nella 20 km di marcia: relax in palestra prima del via

Attualità venerdì 15 settembre 2017 ore 08:15

Avo festeggia trent'anni

Sabato 16 settembre l'associazione volontari ospedalieri attiva all'ospedale Lotti organizza un pomeriggio di conferenze e una cena allo Sporting Club



PONTEDERA — Si terrà sabato 16 settembre la festa per i trent'anni di attività dell'Associazione Volontari Ospedalieri di Pontedera all’interno dell’ospedale Lotti.

Avo è un'associazione di volontariato puro che si basa esclusivamente sull’attività volontaria di persone che utilizzano parte del loro tempo, che non è tempo libero, è tempo sottratto alle proprie attività abituali per dedicarlo agli altri e che va avanti per 30 anni e progetta di proseguire la propria opera, è meritevole di considerazione.

Costituita il 30 gennaio 1987 (una delle firmatarie dell’atto Costitutivo, Vanda Pugliesi, è tuttora in servizio attivo). Promotore fu Padre Rodolfo Brocchi, frate cappuccino che copriva il ruolo di Cappellano Ospedaliero, che aveva conosciuto l’Avo a Grosseto, città da cui proveniva. Padre Rodolfo si contornò di persone di buona volontà invitandole a far visita a questo o a quel ricoverato, ma non era ancora lo stile AVO; stile e modus operandi che furono raggiunti con il primo Corso di Formazione (ottobre 1987). I primi volontari iniziarono immediatamente il servizio nel Reparto Geriatria. Da allora è stato tutto un progredire. I due Reparti Medicina sono sempre stati quelli privilegiati; nel tempo l’AVO ha inviato i propri volontari nel Reparto Ortopedia ( i tre reparti in questione rappresentavano circa il 50% dei posti letto del nostro Ospedale) e, in anni più recenti anche in Chirurgia. Il tutto, ovviamente, nel rispetto di apposita Convenzione con la Usl . E’ di un paio di anni fa la partecipazione alla costituzione con un ristretto gruppo di associazioni per dar vita al Punto di Accoglienza situato nell’atrio dell’Ospedale. Anche in questo ambito i volontari AVO sono molto apprezzati. Il numero di volontari in servizio sfiora le 50 unità; le ore complessive di presenza nel 2016 sono state di poco superiori alle 5000 e è stato record.

I festeggiamenti di sabato partiranno alle 16,30 allo Sporting Club di Pontedera con il saluto della presidente Avo Serena Morandi e di altre autorità.

Alle 17 incontro su Il ruolo del volontario nella umanizzazione dell’ambiente ospedaliero, interverranno Renato Colombai direttore Sanitario ospedale Lotti, don Antony Nnadi esperto in bioetica e autore del libro “Il volto umano della medicina: rapporto medico-paziente”, un esponente di Federavo Nazionale.
Alle 18 testimonianze di un volontario anziano e uno giovane; riconoscimento ai volontari con maggiori anni di servizio.
Alle 18,30 spettacolo/intrattenimento con “Gli anziani allo Sbaraglio”, gruppo artistico amatoriale e alle 19,30 buffet.
Presenta Paola Ballerini.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati localizzati in 9 comuni della zona. Più di 100 i contagi nell'intera provincia e oltre 700 quelli registrati in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Flora Ceccotti

Mercoledì 04 Agosto 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Cronaca

Attualità