QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità giovedì 12 gennaio 2017 ore 15:00

Giunta Millozzi, il bilancio di metà mandato

La giunta al completo, da sinistra: Papiani, Cecchi, Pirri, Millozzi, Canovai e Franconi

In 30 mesi investiti in città 55 milioni di euro. Il sindaco ha parlato di lavoro, Geofor, strada di Patto e di progetti e cantieri per il 2017



PONTEDERA — Lavoro, innovazione, urbanistica, assetto idrogeologico, sanità, sociale, villaggio scolastico, ambiente, sicurezza, strade, barriere architettoniche. 

In un documento di 75 pagine (visionabile cliccando qui) il sindaco Simone Millozzi e la giunta composta dalla vice sindaca Angela Pirri e dagli assessori Matteo Franconi, Marco Cecchi, Liviana Canovai e Marco Papiani ha illustrato il lavoro dei primi 30 mesi di amministrazione, dal maggio 2014 al dicembre 2016. Un periodo in cui sono stati investiti a Pontedera, direttamente o indirettamente, 55 milioni di euro. 

Il primo argomento affrontato da Millozzi è stato il lavoro in Valdera: "Il Comune - ha detto Millozzi - non è direttamente responsabile dell'occupazione. Una delle nostre scommesse è agganciarci allo sviluppo del porto di Livorno attraverso un nuovo asse ferroviario che salti Pisa e colleghi direttamente Pontedera a Livorno". Sul fronte lavoro il sindaco ha illustrato la situazione del Dente Piaggio: "Il 2017 è l'anno in cui il finanziamento da dieci milioni di euro inizia ad essere utilizzabile. Si parte con i 2,8 milioni di euro per l'atelier della robotica. Oltre all'atelier rimangono otto milioni di euro in dote alla prossima amministrazione. Per noi è importante potenziare l'istituto Sant'Anna in città. La mia proposta è candidare Pontedera a centro dell'industria 4.0".

Per quanto riguarda il lavoro Millozzi ha concluso con un servizio svolto insieme all'Unione Valdera: "Abbiamo cercato di semplificare la burocrazia per le aziende col Suap dell'Unione che ha reso più rapidi i passaggi attraverso la possibilità di espletare pratiche anche in rete".

Secondo argomento trattato l'urbanistica: "In questi due anni e mezzo - ha spiegato Millozzi - abbiamo aggiornato gli strumenti urbanistici, per me è stata una rivoluzione dolce. Il progetto prevedeva di non utilizzare ulterioremente il suolo. Porto sempre a esempio la situazione edilizia dei Campi d'Era, dove grazie all'impegno dell'amministrazione, abbiamo ridotto la zona edificabile di 100mila metri".

"Le aree destinate alle case popolari - ha detto Millozzi - vengono ora distribuite su tutto il territorio e non solo sul quartiere fuori del ponte". Altra novità le zone degradate e non utilizzate come l'ex Ipsia o il vecchio stabilimento Crastan: "Adesso sono considerate aree di rigenerazione urbana. Possono cambiare destinazione d'uso e i privati possono farci proposte per riqualificarle".

Il primo cittadino ha parlato poi dei lavori fatti per garantire sicurezza sotto l'aspetto dell'assetto idrogeologico: "Queste sono opere che ci sono ma non si vedono. Lo sfioratore, le cassa di espansione, le idrovore e i lavori per contenere le frane di Montecastello e Treggiaia. Stiamo terminando il collegamento fognario da Santa lucia alla Borra".

Quinto argomento affrontato, la sanità: "Ci sono stati grossi cambiamenti - ha ricordato Millozzi - con l'accorpamento delle Asl che da dodici sono diventate tre. C'era un rischio ma non abbiamo perso la centralità dell'ospedale Lotti in cui sono stati investiti dieci milioni di euro". Millozzi ha chiarito la sua idea sul nuovo blocco che comprende sale operatorie e reparto di rianimazione: "La mia idea è fare un nuovo fabbricato". Il sindaco, in carica dal 2009, ha fatto un appunto sulla Casa della salute, che ospita i medici di famiglia "e che può rispondere a esigenze basilari senza dover andare al pronto soccorso. Purtroppo è una struttura ancora poco conosciuta". Un utilizzo maggiore, da parte dei pazienti, dell'edificio di via Fleming, potrebbe essere utile in questi giorni di emergenza influenza, in cui i pronto soccorso vengono presi d'assalto.

Il primo cittadino ha proseguito nella lista delle cose fatte parlando del sociale: "Abbiamo un importante rete di protezione sociale - ha spiegato - composta da due centri diurni, due Rsa, un centro per minori, un centro diurno per disabili, appartamenti per disabili, il centro Poliedro, la comunità La Badia per tossicodipendenti e infine gli orti sociali". 

Sul settore della scuola Millozzi ha detto: "A livello di manutenzione lavoriamo a una scuola all'anno perché le risorse sono poche. Abbiamo scelto di curare il trasporto scolastico col nostro personale senza esternalizzare". Per quanto riguarda invece il villaggio scolastico ha parlato di un grande progetto che è stato finanziato, ovvero quello per il trasferimento del liceo Montale da fuori del ponte al villaggio stesso. Un finanziamento da sette milioni di euro. Altro progetto è quello che prevede la pedonalizzazione dell'intero campus: "E' stata una richiesta degli studenti, noi ci crediamo. L'idea non è morta. Abbiamo inviato la delibera al ministero che deve approvarla o respingerla".

Ambiente. Il sindaco ha sottolineato che l'estensione del porta a porta nel 2016 ha portato la raccolta differenziata oltre il limite del 65 per cento, fissato dall'Unione Europea: "Siamo al 67 per cento. Nel 2017 vogliamo rafforzare ancora il controllo sull'abbandono dei rifiuti e lavorare per partire nel 2018 con la tariffa puntuale".

Millozzi ha poi parlato dell'impianto di compostaggio i cui lavori, per un importo di 18 milioni di euro, dovevano cominciare a dicembre scorso. Dopo le dimissioni del presidente Paolo Marconcini in seguito all'inchiesta sull'utilizzo improprio dell'auto aziendale la posa della prima pietra non c'è stata: "Lancio un appello - ha dichiarato Millozzi - per definire e chiudere il contratto tra l'azienda che ha vinto il bando e Geofor (la cui poltrona di presidente è al momento vacante, ndr) e iniziare i lavori".

Millozzi riguardo all'ambiente e al decoro urbano ha parlato dei parchi cittadini: "Servono 300mila euro all'anno per tagliare l'erba - ha detto - da novembre abbiamo personale dedicato alla pulizia dei parchi con report giornaliero. Nel 2017 abbiamo un budget di 90mila euro per nuovi arredi".

Capitolo strade, Millozzi ha esordito parlando strada di patto: "Il 2017 è l'anno decisivo perché sapremo i motivi per cui la strada si trova in quelle condizioni. Il Ctu nei prossimi giorni farà accertamenti su chi ha lavorato e chi ha progettato. In primavera ci saranno i risultati. Una volta presentati quei documenti e iniziato il percorso giudiziario potremo far partire lavori, spero in estate". Il sindaco ha ricordato che il 2016 è stato anche l'anno in cui è stata realizzata la rotatoria di viale Europa mentre l'anno che viene potrebbe vedere realizzato il collegamento tra Santa lucia e la strada di patto. E' prevista nel 2017 una spesa di un milione di euro per gli asfalti.

Millozzi ha parlato anche di lavori di riqualificazione per il tratto pedonale di via Roma, da 200mila euro. Nel 2017 Entro giugno quarto ascensore su viale piaggio stanziati soldi e dati a ferrovia.

Per quanto riguarda la sicurezza Millozzi ha rimarcato l'ottima sinergia con le forze dell'ordine. Ha elogiato la polizia locale e le associazioni di volontariato per l'impegno profuso nel controllo del territorio.

Millozzi ha concluso la lunga spiegazione delle cose fatte e ha annunciato che nel 2017: "Non ci sarà aumento di tasse e i servizi rimaranno invariati". Il primo cittadino ha ricordato che "il Comune non accende mutui dal 2010 e in due anni e mezzo abbiamo portato circa 55 milioni di euro di investimenti". Millozzi ha concluso ringraziando la sua squadra di assessori e i dipendenti degli uffici. 
Ringrazio la mia squadra e gli uffici.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Otto e mezzo, Santori contro Sallusti: "Ha gli occhi foderati di prosciutto"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Cultura

Lavoro