comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°25° 
Domani 15°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 02 giugno 2020
corriere tv
Fase 2, a Trieste riapre il «Bagno Pedocin»: la spiaggia con il muro che divide uomini e donne

Attualità martedì 17 novembre 2015 ore 09:51

Caso Crastan, quattromila euro al Comune

La sentenza del Tar dà ragione all'azienda pontederese e all'Amministrazione. Un'altra azienda dovrà ripagare le spese processuali



PONTEDERA — All'origine del contenzioso, durato dieci anni, c'è una deroga concessa dal Comune all'azienda Crastan, storica produttrice di caffé con sede a Gello. Nel 2005, dopo essersi spostata nella zona del piano per gli insiedamenti produttivi (Pip) l'azienda chiese le autorizzazioni per ampliare lo stabilimento.

Autorizzazione poi concessa dal Comune, che acconsentì all'ampliamento in altezza del fabbricato. Una decisione che non piacque alla vicina Az, azienda specializzata in imballaggi e materie plastiche. Con la scelta di impugnare la delibera comunale in cui era inserita la deroga, Az diede avvio a una lunga trafila burocratica.

Ma secondo il Tar (tribunale amministrativo regionale) il ricorso sarebbe irricevibile. Alla base della sentenza ci sarebbe un ritardo nella presentazione dello stesso ricorso e il fatto che Az non sarebbe effettivamente danneggiata dalle misure di ampliamento. La Az imballaggi è stata quindi condannata a ripagare le spese nei confronti di Crastan e del Comune per una cifra che ammonta a quattromila euro.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Sport

Attualità