Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:55 METEO:PONTEDERA16°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Checco Zalone torna con un nuovo video (animato): «Sulla barca dell'oligarca»

Attualità venerdì 27 marzo 2020 ore 14:56

Covid-19, le difficoltà dei pazienti autistici

I familiari dei pazienti affetti da autismo chiedono deroghe al Dpcm per stare qualche ora all'aria aperta, cosa condivisa anche dalla Usl



PONTEDERA — Nei giorni scorsi le associazioni che sul territorio si occupano di autismo ( vedi articolo correlato ) avevano lanciato un appello per avere deroghe al Dpcm che vieta gli spostamenti.

"Rimedi per calmare o distrarre i nostri figli sono le lunghe passeggiate, in auto o a piedi, in luoghi a loro congeniali", era stato scritto. Sostanzialmente stare all'aria aperta è un bisogno terapeutica per chi è affetto da autismo e l'appello era stato raccolta dalla consigliera regionale M5s Irene Galletti:"Uscire da casa è una necessità sanitaria", aveva spiegato rilanciando la richiesta.

Nei giorni scorsi è stata la stessa azienda Usl Toscana nord ovest a riproporre la questione sul piano istituzionale con una specifica richiesta formulata a prefetti, sindaci e forze dell'ordine. dove viene confermato "Che per alcuni dei bambini e dei ragazzi, seguiti presso i nostri Servizi di Salute Mentale Infanzia ed Adolescenza ed affetti da disturbo dello spettro autistico, la forzosa permanenza presso il proprio domicilio per le recenti disposizioni del Governo volte a limitare il contagio da coronavirus, è stata ed è causa di grave alterazione del loro già molte volte precario equilibrio psichico" e se ne raccomanda dunque la necessità di poter uscire di casa con i familiari, ovviamente con la necessaria autocertificazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 50 anni da quando Giovanni Meini, Silvano Bibbiani, Rodolfo Taviani e Nicola Pisciscelli, fondarono l’azienda nel 1972. MPT plastica s.r.l., oggi rappresenta una realtà cardine nel settore della produzione di stampi e dello stampaggio ad iniezione di materie plastiche.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità