QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 13 novembre 2019

Lavoro giovedì 12 maggio 2016 ore 15:30

Elezioni Piaggio, Usb vuol rompere gli schemi

Hanno i candidati con l'età media più bassa e puntano a un ottimo risultato nella tornata in programma dal 17 al 19 maggio



PONTEDERA — "Vogliamo chiedere conto a Piaggio di investimenti e promesse mancate" ha detto il responsabile Usb Giovanni Ceraolo introducendo la conferenza stampa di presentazione dei candidati dell'Unione sindacale di base per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie, Rsu, in Piaggio.

Le urne sono aperte dentro lo stabilimento da martedì 17 a giovedì 19 maggio. Usb si è costituito in Piaggio da due mesi. Un periodo in cui gli esponenti del neonato sindacato si sono fatti conoscere. Tra loro anche Simone Selmi, Rsu eletto in Fiom Cgil e passato all'Usb: "Abbiamo una lista di candidati che hanno un'età più bassa delle altre liste - ha detto - molti hanno fatto il loro tempo, facciamo spazio ai giovani". Selmi ha confidato in un risultato positivo, nella presentazione di marzo disse che Usb avrebbe puntato a raggiungere la maggioranza assoluta: "Siamo contenti di questo mese e mezzo di attività, siamo soddisfatti delle iniziative fatte come lo sciopero del 29 aprile che ha avuto una buona partecipazione. Ricordiamoci che noi non siamo dentro, non siamo eletti ancora e non possiamo fare iniziative all'interno".

Selmi ha le idee chiare su quello che potrebbe essere il percorso delle Rsu dell'Unione sindacale di base una volta elette: "Noi vogliamo rompere gli schemi e spero che i lavoratori colgano questa opportunità. Vogliamo decidere tutto insieme agli operai che è dal 2009 che non vengono coinvolti. Gli ultimi accordi sono stati firmati grazie agli impiegati. Ma impiegati e operai sono due mondi completamente diversi".

Il candidato Usb ha fatto un esempio della situazione in Piaggio: "Stanno svuotando il mio reparto che è quello di progettazione e sviluppo. Questo fa capire le intenzioni dell'azienda... Noi abbiamo un programma chiaro: chiediamo una riduzione di orario perché non ha senso stare a casa cinque mesi".



Depistaggi Cucchi, parte civile su astensione giudice: «Questione di opportunità»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità