comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°23° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 13 luglio 2020
corriere tv
Coronavirus, in arrivo nuove disposizioni in vigore dal 14 luglio

Attualità sabato 28 marzo 2020 ore 18:45

Covid, problema fake news nei gruppi Fb cittadini

In emergenza Coronavirus alcuni lettori ci segnalano che spesso vengono postate notizie false. Chiudere temporaneamente i gruppi o moderare i commenti



PONTEDERA — In pieno periodo di emergenza Coronavirus le fake news possono essere ancora più dannose, creando non solo disinformazione, ma anche panico.

Succede dappertutto e diversi lettori ci hanno segnalato che accade con molta frequenza nei gruppi Facebook "Sei di... se " presenti in ogni paese.

Avviene anche nel principale gruppo Facebook cittadino di Pontedera, chiamato appunto “Sei di Pontedera se” che conta circa 14mila iscritti. 

“A volte le fake news rimangono pubblicate per ore, se non per giorni” ci ha segnalato un lettore, allegando alcuni screenshot, "Fake news che sono postate da profili spesso falsi o non verificabili."

Comportamenti irresponsabili in un periodo delicatissimo e che da molti è considerato il più difficile dai tempi della seconda guerra mondiale.

Come si può limitare il problema? Serve garantire una moderazione vera dei commenti e dei post degli iscritti al gruppo, con un'azione rapida degli amministratori della pagina che spesso, ricordiamo, sono figure che hanno o hanno avuto ruoli politici

Gli amministratori, in sostanza, potrebbero rimuovere le fake news, subito dopo aver verificato che lo sono. Proprio in uno degli ultimi messaggi postati su Sei di Pontedera se si legge che purtroppo un controllo adeguato dei post sembra impossibile: "Nessuno ha tempo per “badare” tutti - ha scritto l'amministratore ed ex consigliere comunale Eugenio Leone - perciò faccio un invito a tutti a rispettare le regole di buon senso ed educazione, che valgono nel mondo virtuale come in quello reale".

Del problema dei gruppi fb e della necessità di avere amministratori-moderatori preparati ne avevamo parlato anche in questo articolo. Anche una delle amministratrici del gruppo Fb di Pisa aveva detto che nella città della Torre pendente venivano adottate misure più precise: "Ogni singolo post - aveva spiegato l'amministratrice Tiziana Tonarelli viene approvato e verificato". A Pisa c'è quindi un controllo a monte, diversamente da quello che accadeva e accade a Pontedera. Una misura preventiva necessaria anche per gli amministratori che, a tutti gli effetti, sono "i rappresentanti legali del gruppo stesso".

Quindi gli amministratori che "non hanno tempo per “badare” tutti" potrebbero semplicemente sospendere il gruppo oppure decidere, una volta per tutte, di moderare i commenti, leggendoli prima di approvarli.

Sia l'una che l'altra soluzione proposta sarebbero decisioni di buon senso e che creerebbero meno disinformazione.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cultura

Attualità