comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°22° 
Domani 14°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 05 giugno 2020
corriere tv
Coronavirus, Bersani: «Con centrodestra al governo i cimiteri non sarebbero bastati»

Lavoro mercoledì 29 gennaio 2020 ore 10:00

Fiom, Fim e Uilm difendono l'accordo con Piaggio

I vertici provinciali difendono l'ipotesi di accordo raggiunta con l'azienda sull'integrativo e replicano a Usb e Rsu Fiom: "No alle menzogne"



PONTEDERA — "Dopo la firma dell’ipotesi di accordo sull’integrativo del Gruppo Piaggio si sono succeduti volantini e articoli di stampa diffusi da alcune sigle sindacali e da alcuni delegati che nel dare un giudizio negativo sull’ipotesi di accordo firmato fanno affermazioni che non trovano riscontro nel testo sottoscritto e in alcuni casi trattasi proprio di affermazioni false".

Inizia così il comunicato firmato da Fiom, Fim e Uilm provinciali, in replica alle critiche mosse nei giorni scorsi da Rsu Fiom Piaggio, Usb e Sgb, soprattutto per quanto riguarda i sabati lavorativi.

"L’ipotesi di accordo, siglata a Pisa - spiegano dai sindacati confederali dei metalmeccanici di Pisa -, per la prima volta si applica a tutto il gruppo Piaggio, rende più raggiungibile il premio e può accedere ai benefici della detassazione. Se verrà approvata dal referendum di fabbrica, prevedibilmente raddoppierà il beneficio netto per i lavoratori.

Il vecchio accordo, scaduto oramai da molti anni, aveva infatti un importo teorico massimo di 3000 euro, ma in pratica portava sempre alla sola erogazione degli anticipi mensili di cento euro sottoposti a tassazione ordinaria, che per la maggioranza delle persone significa un netto di circa 760 euro. Il nuovo accordo prevede invece per effetto di aumenti, una tantum e tassazione agevolata un netto di 1402 euro per il primo anno, 1373 euro per il secondo anno e 1520 per il terzo anno. Inoltre, il valore massimo del premio, se raggiunto, potrà portare ad un premio netto di 2451 euro.

Infine la scelta di stabilire anno per anno gli obiettivi con tre indicatori ci conforta della possibilità di poter ottenere in futuro anche un saldo positivo oltre agli anticipi, diversamente da quanto avvenuto fino ad ora.

Con questo accordo entro il 31.12.2021 verranno stabilizzati con contratto a tempo pieno tutti i part time verticali che da oltre dieci anni sono presenti in azienda. Abbiamo poi rafforzato in azienda il diritto di precedenza all’assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori a termine e in somministrazione che hanno prestato la loro attività in azienda.

Nell’accordo, inoltre, contrariamente a quando diffuso da alcune sigle sindacali e da alcuni delegati, sono state respinte con forza dalla delegazione trattante alcune richieste aziendali di ulteriore flessibilità sull’orario plurisettimanale e di una più stringente regolamentazione dei sabati lavorativi che invece rimangono quelli previsti dal CCNL. In sostanza, al di là delle polemiche gratuite, sui sabati e sul plurisettimanale resta tutto invariato!

E’ stato respinta anche la richiesta di peggioramento sul tema della presenza legata alla corresponsione del Premio e sono stati apportati una serie di miglioramenti sulla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro ( permessi recupero, flessibilità in ingresso, part time orizzontali etc.)

L’ipotesi di accordo verrà illustrata nelle assemblee che si svolgeranno nei primi giorni di Febbraio per poi sottoporla nei giorni successivi al referendum tra tutti i lavoratori interessati.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità