Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:37 METEO:PONTEDERA15°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 19 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità venerdì 12 febbraio 2021 ore 16:45

Foibe, circolo Karl Marx critica la fiaccolata

Al Villaggio Piaggio, nel pomeriggio, il Comitato 10 Febbraio ha organizzato una fiaccolata. Poco prima il circolo ha in programma un incontro



PONTEDERA — Sabato 13 Febbraio alle 18,30 il Comitato 10 Febbraio ha organizzato una fiaccolata statica al Villaggio Piaggio per ricordare i 10mila italiani infoibati e la tragedia degli esuli di Istria, Fiume e Dalmazia.

Il circolo Karl Marx di Pontedera è intervenuto per criticare la manifestazione e annunciare un incontro, sabato alle 17 nella sede di Viale Italia, in cui sono invitati a partecipare i cittadini che si riconoscono nei valori democratici, antifascisti e antirevisionisti: "Anche nel 2021 - hanno detto dal circolo di viale Italia - il Giorno del Ricordo si è trasformato in occasione per un festival del revisionismo storico e della memoria dimezzata. Addirittura nella nostra città prenderà vita una surreale fiaccolata statica, organizzata dai movimenti neofascisti locali. Le destre liberali, conservatrici e neofasciste hanno aggredito la verità storica con un ricordo sempre più parziale e si sono costruite una copia del Giorno della Memoria su basi nazionaliste e nostalgiche, sparando spesso cifre inventate e foto false. Lo scopo dei camerati era contrapporre alla Shoah una propria narrazione vittimistica. Un resoconto nel quale il collaborazionismo coi nazisti diventasse eroismo e martirio, con tanto di medaglie a veri e propri criminali di guerra, e scomparissero i crimini di guerra italiani nei Balcani. Anche oggi la narrazione costruita dalla destra fascista fin dal dopoguerra è stata fatta propria da chi avrebbe invece dovere di salvaguardare la memoria innanzitutto del sacrificio di chi ha combattuto e sconfitto il nazifascismo. Non si è sottratto al coro anche il presidente della Regione Giani la cui pessima qualità degli ospiti, in occasione del Consiglio Regionale speciale del giorno del ricordo, oltre ad aver causato l'uscita dall'aula dei rappresentanti M5S, ha provocato la vibrante protesta di Anpi, che gli ha espresso la propria “sorpresa e sconcerto". Il Giorno del Ricordo è diventato, di fatto, la celebrazione di quel revisionismo storico anticomunista che ha portato il Pd a votare con le destre di tutta Europa una mozione che equipara il comunismo al nazismo. Ricordiamo e rivendichiamo infine con orgoglio, come Rifondazione Comunista sia stata l'unica forza politica ad aver votato contro la legge del 2004, che istituì questa giornata della mistificazione".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore rilevate 25 nuove positività al coronavirus in Valdera. I dati della Ausl Toscana nord ovest anche su ricoverati e vaccinazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità