Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PONTEDERA10°13°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La protesta degli NCC: strappano il contratto e insultano Salvini. «Con questo ti ci pulisci il...»

Attualità sabato 02 dicembre 2023 ore 14:00

Fondo per l'alluvione, da Peccioli arrivano 300mila euro

Il sindaco Macelloni e il sindaco Franconi

Il Comune in aiuto di Pontedera: subito risorse per rimpolpare il plafond per famiglie e attività. Ecco gli importi previsti da erogare entro Natale



PONTEDERA — Il fondo stanziato dall'amministrazione comunale del sindaco Matteo Franconi per dare un contributo a famiglie e imprese danneggiate dal nubifragio del 2 Novembre, a un mese esatto dall'evento, non sarà più di 500mila euro. Perché, all'importo iniziale, si aggiungono 300mila euro stanziati dal Comune di Peccioli.

Un'aggiunta importante, che porta le risorse da distribuire tra le oltre 900 domande giunte al Comune pontederese a raggiungere quota 800mila euro.

"Abbiamo ritenuto opportuno integrare il fondo con 300mila euro, per i quali è già stata fatta la variazione nel bilancio comunale - ha spiegato il sindaco di Peccioli, Renzo Macelloni - Pontedera è un luogo fondamentale della Valdera, una parte importante del territorio che eroga welfare tramite l'ospedale e servizi per tutta la Valdera. Per questo, ci è sembrato naturale questo atto di solidarietà".

Grande soddisfazione per il sindaco Franconi. "Grazie al sindaco Macelloni, all'amministrazione pecciolese e a Peccioli - ha commentato - non è un atto né scontato, né dovuto. C'è una sinergia importante tra le nostre città: dal teatro nazionale al progetto Linking Valdera, la strada che abbiamo provato a disegnare è quella di una Valdera protagonista e punto di riferimento".

Grazie alle risorse aggiuntive, verosimilmente, i contributi per famiglie e attività commerciali saranno maggiori. Come confermato dall'amministrazione, si tratta di cifre tra 500 e 600 euro per i privati e tra 1.500 e 1.800 euro per le imprese.

"Penso sia un segnale chiaro e tangibile che arriva a tutta la comunità - ha aggiunto Franconi - se facciamo sistema, riusciamo a dare ancora più supporto ai cittadini. Adesso ci aspettiamo che la Regione faccia la propria parte: il procedimento è già stato avviato. Ma, soprattutto, che anche il Governo ci dia una mano". 

Nel mentre, continua a essere aperto il conto corrente solidale per rimpinguare ulteriormente le risorse da distribuire a chi è stato colpito dal nubifragio: IT05V0856270910000000305582, intestato al Comune di Pontedera.

"Un ente pubblico come il Comune di Peccioli che decide di fare questa scommessa e mettere questi importi è anche un appello ai privati che non sono stati colpiti - ha concluso Macelloni - a volte c'è il dubbio sulla fine che possono fare i soldi o ci sono reticenze, ma questo gesto è un segnale: siamo certi che il Comune di Pontedera farà un uso ottimale dei fondi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Necessario il trattamento per studenti e personale scolastico del plesso di via delle Querce. L'alunno risultato positivo sta bene
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

GIALLO Mazzola