Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:08 METEO:PONTEDERA18°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 14 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video messaggio di Mihajlovic al tifoso aggredito a Crotone: «Svegliati presto, così verrai a trovarci»

Attualità martedì 10 novembre 2015 ore 06:30

Il presidente Gronchi, chi era

Seminario alla biblioteca omonima. Il lavoro nella politica estera del prestigioso concittadino: dall'apertura a russi e arabi alle perplessità Usa



PONTEDERA — Due giornate di studi per un convegno che affronta la particolare figura del presidente della repubblica italiana Giovanni Gronchi.

La due giorni si terrà nelle sale della Biblioteca comunale di Pontedera (dedicata proprio a Gronchi) e nel Museo Piaggio.

Il convegno di studi “Giovanni Gronchi e la politica estera italiana 1955-1962” è stato organizzato dal comune di Pontedera in collaborazione con il Centro Studi intitolato allo statista democristiano (oggi diretto dal professor Paolo Morelli) e con la Fondazione Museo Piaggio.

Sarà questa l’occasione per scoprire una figura di spicco della storia italiana, ma anche un personaggio controverso e molto moderno, che ha segnato un periodo in cui l’Italia aveva una ben definita politica estera. Un democristiano eletto con i voti della sinistra, la cui elezione lasciò perplessi gli americani e aprì un dialogo con i russi.

Un presidente coraggioso e innovativo che pensò a un ruolo autonomo dell’Italia cercando una rete di contatti economici all’estero, anche nel mondo arabo. Un uomo che seppe applicare le sue idee alla gestione dello stato pur non seguendo la linea del governo. Questi e tanti altri aspetti di Giovanni Gronchi saranno affrontati durante le relazioni di studiosi e politici. Tra questi l’onorevole Sandro Gozi, sottosegretario con delega agli affari europei, che affronterà l’europeismo di Gronchi con la relazione “Istituzioni europee e ruolo del Presidente della Repubblica”.

Il programma, costruito con la preziosa collaborazione del professore Antonio Versori del dipartimento di studi internazionali dell’Università di Padova, si snoderà in due giornate.

Venerdì 13 novembre dalle 9 per tutto il giorno al Museo Piaggio, con conferenze e dibattiti sulla figura di Gronchi e i suoi rapporti con la politica italiana ed estera, e il sabato mattina dalle 10, alla biblioteca comunale Gronchi, con le ultime riflessioni dedicate ai temi della politica estera e dell’economia.

Al seminario parteciperanno diversi studiosi italiani, la maggior parte dei quali dedicatisi alla storia delle relazioni internazionali: Paolo Acanfora, Bruna Bagnato, Pier Luigi Ballini, Roberto Boldrini, Daniele Caviglia, Massimiliano Cricco, Gianluca Della Maggiore, Federico Mazzei, Lucia Nardi, Federico Niglia, Leopoldo Nuti, Andrea Rapini, Sandro Rogari, Antonio Varsori e Maurizio Vernassa.

Il convegno è patrocinato dalla Regione Toscana e dal Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell'Università di Padova. Il seminario ha ottenuto anche il patrocinio della Società Storica Pisana. La partecipazione è gratuita. Per il programma completo e info: bibliolandia.comperio.it, 0587.299581, r.cerri@comune.pontedera.pi.it


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Comune ha aderito alla campagna di sensibilizzazione. Appositi cartelli stradali invitano gli automobilisti a fare attenzione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca