Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:37 METEO:PONTEDERA15°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 19 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità domenica 07 febbraio 2021 ore 07:00

​La rivoluzione del tavolo ovale

Venticinque anni fa scoppiò a Palazzo Stefanelli la pace fra gli ex democristiani e gli ex comunisti. Non tutti l'accettarono da una parte e dall'altra ma la strategia del sindaco Enrico Rossi funzionò. E ora siamo a un'altra svolta.



PONTEDERA — La politica cambia per restare sempre sé stessa. A cominciare da Romolo e Remo, una continua evoluzione che per qualcuno significa invece tradimento. A quanto pare siamo infatti davanti a una nuova rivoluzione che avendo messo insieme già venticinque anni fa, tra i primi d'Italia, una parte degli ex rossi ed ex bianchi con lo stratagemma, a Pontedera, del tavolo ovale che lasciava 'soli' soltanto i pochi missini a destra e i pochi rifondatori comunisti a sinistra, ora si prepara a mettere insieme sotto l'egida di Mario Draghi anche i leghisti di Salvini, Berlusconi e quantomeno una parte dei grillini.

"Rossi e la rivoluzione del tavolo ovale per far pace con i nemici bianchi", titolammo undici anni fa in un nostro articolo. Una rivoluzione nata anche sul tetto del Duomo allora malmesso ma con interventi cospicui del sindaco in accordo con monsignor Lucchesini e con Renzo Bartoli, già 'capo' Dc diventato vicesindaco di Enrico Rossi.

Qualcuno troverà 'del male' in tutto questo - ovviamente la rivoluzione fu nazionale anche se a noi piace raccontare soprattutto i fatti e le conseguenze pontederesi - altri, invece, saluteranno positivamente le nuove situazioni. Vedremo. Ma ci aspettiamo, ad esempio, che i leghisti pontederesi (tre in consiglio comunale) saranno molto meno all'attacco della sinistra - a Palazzo Stefanelli non ci sono berlusconiani - mentre quelli di Fratelli d'Italia (due consiglieri) restano sulla loro posizione destrorsa guidati dalla dinamica 'pescatrice' Giorgia Meloni che è venuta a Pontedera due o tre volte per criticare il comune. E cosa farà la consigliera grillina non lo sappiamo.

Molto altro ci sarebbe da dire ma, ribadiamo, la politica è sempre in evoluzione e in alcuni momenti, come questo, lo è anche di più.

Ciò detto, registriamo purtroppo un nuovo aumento di contagi pandemici che, a esempio, hanno portato alla chiusura temporanea della Gandhi perché c'erano stati contagi, mentre al Palazzo Blu si sta studiando in sistema migliore per sistemare il più possibile di studenti, per ora 200, ma con prospettive molto più ampie.

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore rilevate 25 nuove positività al coronavirus in Valdera. I dati della Ausl Toscana nord ovest anche su ricoverati e vaccinazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità