QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 16 novembre 2019

Attualità giovedì 25 agosto 2016 ore 18:10

L'Unione apre un conto per aiutare i terremotati

La sede dell'Unione Valdera

La proposta del presidente Guidi: "Dalla busta paga di amministratori e dipendenti un piccolo contributo facoltativo". Come partecipare



PONTEDERA — Dalla busta paga di amministratori e dipendenti un piccolo contributo facoltativo per i territori colpiti dal sisma. Questa l’idea lanciata dal presidente dell’Unione Valdera Corrado Guidi per sostenere le vittime del terremoto che ha messo in ginocchio il Centro Italia.

L'ente di via Brigate Partigiane, che già in passato si era speso per aiutare concretamente il Comune de L’Aquila, ha aperto un conto corrente ad hoc.

“La prima mossa che vorrei fare sarà sollecitare amministratori e dipendenti (dell'Unione e dei comuni) affinché autorizzino l'ufficio paghe, ovviamente in forma volontaria e facoltativa, ad effettuare una trattenuta sugli emolumenti mensili di ciascuno, per destinarla a questa imprescindibile azione di solidarietà, agevolando in questo modo l'erogazione materiale dei contributi”, ha spiegato Guidi..

Insieme agli amministratori e ai dipendenti, anche i cittadini possono però dare il loro contributo, proprio attraverso questo conto corrente istituito per l'occasione. “La raccolta fondi - spiega il presidente dell'Unione Valdera - rimarrà aperta per alcuni mesi e sarà collegata ad iniziative promozionali che andremo ad organizzare nei nostri territori in questo arco di tempo. Anche l'ente Unione farà la sua parte, in modo da raggiungere una somma idonea allo scopo individuato. La nostra intenzione è quella di individuare un ente pubblico nelle zone interessate dal terremoto e mettersi a sua disposizione per contribuire alla ricostituzione delle basi per la vita quotidiana: le attrezzature per una scuola, gli arredi per un circolo sociale, la connettività ad Internet, nuovi libri per una biblioteca ambulante e comunque quello che ci chiederanno gli abitanti del posto, in base ai loro bisogni ed alle loro priorità”.

E l'Unione non si ferma ad aiuti sul piano finanziario, ma offre anche tutto il suo supporto logistico e le sue competenze. “Sul piano istituzionale – continua Guidi - ho già inviato una lettera circostanziata al Presidente della Giunta regionale Toscana per mettere a disposizione della Protezione Civile regionale le attrezzature e le competenze del nostro sistema di protezione civile che già in passato si è contraddistinto per la sua efficienza in situazioni di emergenza come questa”.

“Invito tutti i concittadini dei vari comuni dell’Unione - ha concluso Guidi - a donare quanto nelle loro possibilità e volontà per contribuire a risollevare i nostri sfortunati connazionali dal dramma che li ha colpiti. La storia della Valdera è caratterizzata da molteplici azioni di solidarietà verso i più deboli, sono certo che anche questa volta faremo la nostra parte”.

Per effettuare la propria donazione ecco allora il conto corrente aperto dall’Unione intestato:

“SISMA 24.8.16 - FONDI X RICOSTRUZIONE” - IBAN IT66 G 08562 70910 000012022653



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport