QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°23° 
Domani 13°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 maggio 2019

Attualità venerdì 01 febbraio 2019 ore 15:27

Richieste dei commercianti al candidato Franconi

Incontro con Confesercenti. Si è parlato di ​sicurezza, parcheggi, rilancio del commercio nel centro e nelle frazioni. Meno due alle primarie



PONTEDERA — Sicurezza, nuovo piano per la sosta, rilancio del commercio tradizionale nel centro e nelle frazioni, sono questi alcuni dei punti al centro dell’incontro che Confesercenti Pontedera ha avuto con Matteo Franconi nella veste di candidato alle primarie della coalizione di centrosinistra, in programma domenica 3 febbraio, fra due giorni. 

Per l’associazione presente il presidente Luca Sardelli, il responsabile Simone Romoli, il coordinatore Claudio Del Sarto e i commercianti membri del direttivo. 

“Abbiamo illustrato a Matteo Franconi – ha detto Sardelli – quali sono alcune delle principali richieste che i commercianti pontederesi vorrebbero fare al futuro sindaco e per le quali siamo pronti a collaborare. Sulla questione sicurezza, siamo ancora in attesa che quanto emerso dall’incontro ormai di molti mesi fa con la prefettura venga attuato; il sistema di videosorveglianza va infatti ancora completato". 

"Per quanto riguarda i parcheggi – ha aggiunto il presidente – riteniamo ancora valida la nostra proposta di concedere, ad esempio il sabato, una finestra gratuita sulle strisce blu”. 

Altro aspetto affrontato da Confesercenti quello del suolo pubblico. “Chiediamo al futuro sindaco un confronto sulle tariffe di occupazione del suolo pubblico da parte dei pubblici esercizi, puntando ad una riduzione. Sempre per questa categoria sarebbe importante che l’amministrazione si facesse portavoce con Acque spa della difficoltà che gli imprenditori trovano a pagare l’acqua alle stesse tariffe dei privati”. 

“Il confronto con Confesercenti è stato una occasione importante per approfondire alcuni temi fondamentali legati allo sviluppo delle attività commerciali della nostra città – ha detto Franconi -. Credo che sia necessario sotto il profilo del metodo di lavoro costituire un tavolo di confronto aperto e permanente tra comune ed associazioni di categoria per trasformare le criticità in opportunità e strumenti di azione. Rispetto al merito delle iniziative proposte abbiamo condiviso l'idea che l'interesse pubblico alla miglior vivibilità di una città come Pontedera passa anche attraverso la sua vivacità commerciale e dalla persistenza degli esercizi di vicinato. Un rinnovato piano del commercio, un calendario di eventi condiviso dove il marketing e l'animazione territoriale sappiano incrociare le potenzialità del centro commerciale naturale e possano integrarsi con la filiera del turismo e con il cartellone delle attività culturali. Azioni ed agevolazioni concrete ai negozi di vicinato di qualità che costituiscono presidi insostituibili nei quartieri e nelle frazioni. Un piano della sosta ed un sistema della mobilità urbana – conclude - che contemperi i bisogni dei residenti con le esigenze degli esercenti favorendo le presenze dei visitatori. Servirà insomma mettere nello stesso filo di una visione complessiva di sviluppo per Pontedera le esigenze e le potenzialità delle attività economiche che la qualificano”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Cronaca