QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 4° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Attualità mercoledì 01 novembre 2017 ore 06:30

"Migranti? Qui come in città a guida centrodestra"

L'assessore Matteo Franconi

Dopo Millozzi anche l'assessore Franconi ha parlato di sicurezza in città: "Un tema che deve essere affrontato con la complessità che richiede"



PONTEDERA — L'assessore alle opere pubbliche Matteo Franconi è intervenuto in riferimento agli ultimi episodi di criminalità: "Penso che il tema della sicurezza e degli episodi di microcriminalità in città debba esser affrontato con la complessità che richiede". 

Franconi ha poi messo insieme una serie di punti. Al primo "le competenze devono esser chiare; le forze dell'ordine come ha detto il sindaco nel suo intervento che condivido devono esser messe in grado di svolgere la propria funzione, con professionalità e con le risorse umane e strumentali necessarie. Con loro bisogna verificare se le forze che abbiamo in campo sono sufficienti ed hanno i mezzi per lavorare. Sarebbe utile capirlo fino in fondo, e agire, se invece non sono sufficienti, tutti insieme, verso le autorità competenti per potenziarne le dotazioni". 

Secondo punto "è facile ma sbagliato ed inutile confondere il tema della sicurezza con quello dell'immigrazione. Lo dimostra il fatto che fenomeni di questo tipo avvengono in ogni città con ogni profilo demografico, come abbiamo visto anche la scorsa settimana con l’arresto di un nostro concittadino colpevole di vari furti in città".

Al terzo punto, secondo Franconi: "A Pontedera il 14 per cento della popolazione residente è di origine straniera. L'attrattività di un luogo rispetto ai flussi migratori non dipende dal colore politico del governo di quel luogo. Non lo dico io ma i numeri. Fra le decine di esempi prendo Conegliano, in provincia di Treviso governata da oltre 20 anni dal centro destra: lì la percentuale dei residenti stranieri è del 15 per cento... come da noi". 

L'assessore ha poi parlato, al quarto punto, di sicurezza reale e percepita dicendo che "si raggiunge anche attraverso un faticoso e quotidiano lavoro di controllo sociale diffuso tra tutti i soggetti che animano e vivono la città: le consulte; il tessuto associativo, quello commerciale, quello sportivo, quello ricreativo. Dobbiamo aver la forza di connettere le anime della comunità per marginalizzare ed isolare la piccolissima percentuale di delinquenti che si annida nelle sue zone grigie".

Franconi ha concluso con un quinto punto, in cui ha elencato alcune cose che un Comune può fare "a servizio di questo obiettivo: interventi sull'illuminazione, sulla videosorveglianza, sulla riqualificazione degli spazi pubblici, sulle attività dedicate e mirate della polizia locale. Cose che abbiamo fatto e continueremo a potenziare. Non certo sufficienti ma senz'altro utili a quanto detto".



Tag

Mes, Lucidi annuncia voto in dissenso, contestato dalla ex-M5s Nugnes e dai compagni di gruppo

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Cronaca