Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PONTEDERA19°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salman Rushdie, il momento dell'accoltellamento a New York

Attualità venerdì 01 luglio 2022 ore 14:30

Maxi lavori sulla rete idrica, 12 ore senza acqua

Un dettaglio della tubatura in uno degli scavi

Cantieri per 2 settimane con una giornata clou: mercoledì 13 Luglio. Oltre 40 tecnici a lavoro per riprogettare e innovare il sistema idrico cittadino



PONTEDERA — Tre interventi per sezionare la rete idrica e uno per mettere in sicurezza l'approvvigionamento d'acque per i prossimi decenni. Un poker di cantieri che, nella giornata del 13 Luglio, richiederanno 12 ore di interruzione del servizio, dalle 8,30 alle 20,30. Un disagio che, promettono dall'amministrazione e da Acque Spa, sarà ben ripagato.

"Si tratta di un maxi intervento che si svolgerà sulla rete idrica e che, giocoforza, comporterà qualche disagio - ha spiegato l'assessore ai Lavori pubblici, Mattia Belli - in tre dei quattro cantieri interverremo su due tratti di via Vittorio Veneto, all'incrocio con viale Italia e a quello con via Fiorentina, e tra via De Gasperi e via Toti. L'obiettivo è quello di realizzare, finalmente, un sistema di divisione della rete idrica".

In poche parole, la rete idrica di Pontedera verrà spacchettata e ricomposta in sezioni più piccole. Attualmente, del resto, il capolugo e altre porzioni del territorio sono connesse da un unico sistema di approvvigionamento. Che, in caso di guasti o interruzioni in un punto, rischia di arrecare disagi su un territorio troppo vasto.

Il cantiere all'incrocio tra viale Italia e via Vittorio Veneto

"La città oggi ha un sistema infrastrutturale unico - ha specificato Belli - con questi interventi lo andiamo a dividere in quadranti. Ciò è propedeutico per dare continuità un percorso che andrà avanti anche in futuro e che è già cominciato con i lavori tra via Primo Maggio e via Saffi. Gli interventi su via Veneto e via De Gasperi saranno più impattanti, ma sono funzionali per proseguire in quest'ottica".

E per svolgere questi tre cantieri, mercoledì 13 Luglio sarà necessario interrompere il servizio idrico, interessando tutti quei luoghi che, appunto, sono raccolti dall'unico sistema: oltre al capoluogo, anche la zona industriale La Bianca, Pietroconti e l'abitato di Ponte alla Navetta nel Comune di Calcinaia. Non saranno interessate, invece, le frazioni di Montecastello, La Rotta, Treggiaia, Romito, Pardossi e Chiesino.

L'area in giallo è quella interessata dall'interruzione di mercoledì 13 Luglio (evidenziati i 9 punti di approvvigionamento)

"Non è la prima volta che realizziamo un intervento del genere - ha commentato il presidente di Acque Spa, Giuseppe Sardu - a Pontedera, nel 2017, si concentrarono più cantieri e l'erogazione d'acqua venne sospesa per una giornata. Capiamo molto bene il disagio, ma crediamo che concentrarlo in un'unica giornata, dando ampio preavviso, sia la cosa migliore per tutti".

Per far fronte alla sospensione, comunque, sono previsti 9 punti di approvvigionamento dislocati sul territorio (piazza Trieste, piazzale stadio "Mannucci", parcheggio via Fantozzi, area pedonale al Duomo, piazza Unità d'Italia, area parcheggio Pam e via Fornace Braccini, spazio antistante la scuola materna "Diaz" e piazza Donna Paola Piaggio).

"Inoltre, abbiamo previsto rifornimenti speciali per il distretto sanitario, le aziende della zona industriale, alcuni nidi ancora in attività e gli impianti sportivi - ha aggiunto Belli - in ogni caso, la Protezione civile è a disposizione per gestire le eventuali emergenze".

Da sinistra a destra: Foti, Sardu e Belli

Una volta conclusi i lavori, il quartiere di Fuori del Ponte sarà autonomo e scollegato dal resto della città, muovendo così il primo passo verso un sistema suddiviso e, dunque, in grado di gestire i guasti in modo più efficace

"Il nostro piano è quello di avviare un percorso di rinnovamento con nuove valvole di intercettazione - ha spiegato l'ingegner Demetrio Foti - in caso di determinati guasti, il sistema attuale rende necessario interrompere l'erogazione in ampie parti della città. Questo rinnovamento, invece, consentirà in futuro a limitare i disagi".

Infine, spazio anche al quarto cantiere. "Stiamo lavorando anche Ponte alla Navetta, in modo da allacciare il sistema di Pontedera a quest'altra falda e garantire così alle future generazioni la disponibilità dell'acqua - ha detto Sardu - lavoriamo per i prossimi decenni e per far sì che Pontedera possa accogliere l'acqua senza problemi".

Il cantiere a Ponte alla Navetta

"La Valdera, con Montecalvoli e le Cerbaie, può contare su falde che per il momento non danno preoccupazione - ha concluso Foti - ci sono alcuni segnali di stress, ma senza allarmismi. In questo comprensorio, attualmente, non vi sono particolari problematiche".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovi decessi si sono registrati nelle ultime 24 ore tra area del capoluogo, Cuoio, Valdera e zona di Volterra. Tutti gli ultimi aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità