QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 10°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 novembre 2019

Attualità giovedì 08 giugno 2017 ore 18:00

Mensa, scuolabus e Suap a portata di click

L'Unione Valdera ha attivato per questi tre servizi il Sistema pubblico di identità digitale che permette ai cittadini di accedervi via web



PONTEDERA — Addio a moduli, fogli, ricevute e cedolini. Spazio a pc, tablet o smartphone anche per l'accesso ai servizi di mensa e trasporto scolastico e Suap. E' la rivoluzione informatica compiuta dall'Unione Valdera attraverso l'attivazione del Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette ai cittadini di usufruire dei servizi online della pubblica amministrazione con un'unica coppia utente/password.

"Si è articolato in vari step il percorso che ha condotto a tagliare questo importante traguardo - ha spiegato il sindaco di Capannoli con delega all’innovazione tecnologica per l’Unione dei Comuni della Valdera Arianna Cecchini -, virtuale, ma al contempo estremamente concreto, in grado di far risparmiare tempo, energie e viaggi a cittadini e cittadine. Dapprima, l’Unione è stata selezionata dalla Regione Toscana come primo (e unico per alcuni anni) ente sperimentatore del sistema regionale di autenticazione Arpa, che rendeva possibile agli utenti l’accesso ai servizi mediante la Tessera Sanitaria/CNS (Carta Nazionale dei Servizi). La Regione ha sostenuto questo processo con un cospicuo finanziamento di cui l’Unione ha beneficiato in quanto “Villaggio Digitale”, titolo di cui possono fregiarsi solo pochissime realtà in tutta la Toscana”.

“Lo step successivo - ha aggiunto Cecchini -, proprio come indicato dal Piano triennale per l’ informatizzazione nella pubblica amministrazione 2017 - 2019 è stato il superamento delle piattaforme regionali come Arpa, per convergere nel sistema di identificazione nazionale denominato, appunto, Spid. Con Spid l’accesso ai servizi non è più mediato da una tessera sanitaria: l’utente è infatti in possesso di un user name e di una password. Sono questi gli unici strumenti di cui si ha bisogno per accedere ai servizi tramite la rete”.



Tag

Bologna, rubano bancomat alle Poste e intascano un milione: 3 arresti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca