Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:55 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 23 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dal patto del Nazareno all'elezione di Mattarella, i giorni del Quirinale - Il videoracconto

Attualità martedì 10 settembre 2019 ore 14:04

Oggi di 132 anni fa nasceva Gronchi

Giovanni Gronchi

Presidente della Repubblica dal 1955 al 1961, è stato ricordato anche da Mattarella in visita a Pontedera un anno fa nell'anniversario della morte



PONTEDERA — Figlio di Sperandio Gronchi, contabile di un pastificio e nel tempo libero piazzista di salumi, e di Maria Giacomelli che sei anni dopo morì, Giovanni Gronchi vide la luce il 10 settembre 1887 in un modesto appartamento all'inizio di via I° Maggio. Visse un'infanzia tutt'altro che agiata e per laurearsi si impegnò a dare ripetizioni al tempo stesso cominciando in giovanissima età una sempre più impegnata attività politica in campo cattolico, Sia a Pontedera che a livello nazionale. Si presentò anche candidato a Palazzo Stefanelli ma non fu eletto.

Quando scoppiò la Grande Guerra volle partire volontario nonostante l'esonero di cui aveva diritto come orfano, poi aderì al primo governo Mussolini con la carica di sottosegretario ma ben presto uscendo da quella coalizione di forze anti socialcomuniste. Durante il fascismo si dette al commercio non sempre trovando fortuna mentre a fine guerra ebbe subito incarichi importanti fino all'elezione a Presidente della Repubblica nel 1955. Democristiano di sinistra fu spesso criticato nella sua Dc che non lo ripresentò per un secondo mandato.

Ma Gronchi non dimenticò mai la sua Pontedera dove ebbe fedeli seguaci ma anche qualche avversario politico, come il ministro Togni, anche lui pontederese, che guidava la corrente moderata della Dc.

Gronchi perse la prima moglie e si risposò. Morì a Roma nel 1978 e da allora riposa nella tomba di famiglia al cimitero della Misericordia insieme anche a entrambe le consorti. E mentre più nessuno chiama Villaggio Gronchi quello che contribuì a far nascere sul viale Italia di fuori del ponte, dopo un periodo, diciamo così, di quasi dimenticanza, Pontedera ha dedicato a Gronchi una piazza e recentemente anche la nuova biblioteca comunale.

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È deceduto uno storico collaboratore scolastico della scuola pontederese, Stefano Grazzini. A darne l'annuncio lo stesso istituto tecnico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Mario Mannucci

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Carlo Gonnelli

Martedì 18 Gennaio 2022
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità