QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°34° 
Domani 21°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 24 giugno 2019

Politica domenica 29 gennaio 2017 ore 15:00

"Un'urbanizzazione diversa per il Tpl alle scuole"

Il segretario della Lista Civica Indipendente Federico Orsini parla della questione sicurezza degli studenti fra via Veneto e il villaggio scolastico



PONTEDERA — "Progettare il futuro di questa zona senza identificare una modalità diversa e più sicura per l'accesso ai mezzi di trasporto, che non contempli più l'attraversamento di Via Veneto sarebbe una scelta miope". La pensa così il segretario della Lista Civica Indipendente Federico Orsini in merito alla situazione del servizio di trasporto pubblico degli studenti del Villaggio Scolastico che vede ogni giorno tanti ragazzi affollare il piazzale dello stadio per prendere i vari bus di linea.

Il problema esiste da diverso tempo e lo scorso anno portò anche a un grave incidente ai danni di uno studente che rimase schiacciato sotto a un pullman. "Una prima difficoltà emersa spesso dall'inizio dell'anno scolastico - ha commentato Orsini - è il numero ridotto di pullman rispetto agli studenti, che determina un vero assalto ai mezzi, il loro sovraffollamento e la possibilità che alcuni studenti non riescano a trovare un mezzo per tornare a casa. A questo problema - ha aggiunto Orsini - se ne sovrappone uno di sicurezza, legato alla difficoltà di gestire migliaia di studenti e decine di mezzi pubblici".

Per Orsini la regimazione degli spazi di manovra dei mezzi e lo scaglionamento degli accessi compiuti dopo l'incidente, non basta. "Qualunque soluzione di razionalizzazione e smistamento degli imbarchi, sul modello di quello della Stazione - ha commentato il segretario della Lista Civica -, è incapace di eliminare un terzo gravissimo pericolo: l'attraversamento di una strada di traffico intenso da parte di tutti questi studenti. Che sbucano sulla via principale da varie strade e in modo sparso, rendendo ardua ogni opera di controllo e sorveglianza. Ci chiediamo se i progetti in essere per trasformare e modernizzare il Villaggio Scolastico possano prescindere da una soluzione definitiva di questa situazione, per cui gli studenti dopo aver percorso centinaia di metri devono attraversare una via trafficata per montare a bordo degli scuolabus. Purtroppo l'eredità di una urbanizzazione miope della città, che ha collocato il Villaggio Scolastico in una zona priva di sbocchi alternativi e sicuri, complica molto la situazione".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Politica

Attualità