comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°22° 
Domani 20°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 06 luglio 2020
corriere tv
Decreto rilancio, ecco le novità da sapere

Attualità sabato 27 giugno 2020 ore 13:15

Più parcheggi per i residenti del centro

Piazza della Concordia

Circa 30 stalli in piazza Concordia e piazza Gronchi per chi abita in zona A e B, visto che altrettanti stalli sono stati occupati dalle attività



PONTEDERA — A partire da lunedì 29 giugno 2020 e fino al 6 gennaio 2021 anche ai titolari dell'abbonamento di sosta nelle zone A e B del centro di Pontedera sarà consentito, in via eccezionale e in deroga alle precedenti disposizioni in materia, il parcheggio in alcuni stalli - circa trenta - di piazza della Concordia (due linee) e piazza Gronchi (una linea).

Il provvedimento si è reso necessario, ha spiegato l'assessore a mobilità e sosta Mattia Belli, perché con il pacchetto "Open Pontedera" è stato concesso suolo pubblico in più alle attività commerciali del centro e questa misura ha fatto venir meno una trentina di posti auto prima utilizzati dai residenti.

"Chiaramente questo è un provvedimento temporaneo come la concessione gratuita del suolo pubblico ai commercianti - ha aggiunto l'assessore - che ha andrà a concludersi con il 6 gennaio. Questo perché l'obiettivo principale è andare a ripensare il piano della mobilità e sosta cittadino: l'attuale ha più di vent'anni, anni in cui Pontedera è cambiata molto".

Belli ha fatto sapere che per il nuovo piano l'amministrazione si rivolgerà a dei tecnici del settore, affinché avanzino proposte che poi dovranno essere discusse con tutti i cittadini e i commercianti interessati. 

La concessione ai residenti del centro di alcuni stalli di piazza della Concordia e piazza Gronchi "arriva ora non a maggio - ha specificato l'assessore - perché nel frattempo ho chiesto a Siat un monitoraggio".

Da questo monitoraggio è emerso che dalle 9 alle 18,30 la sosta in città è spesso "ingessata", mentre al fast-park sopraelevato restano circa cento posti liberi, nonostante i costi ridotti e la vicinanza al corso. Mentre le navette gratuite funzionano e sono molto utilizzate, anche se adesso limitate per via dei posti contingentati. Per Belli si tratta di un sistema di mobilità e sosta che deve essere "meglio compreso da tutti" i fruitori del centro cittadino e sul quale, senza dubbio, l'amministrazione punterà anche in futuro.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cultura