Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PONTEDERA19°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salman Rushdie, il momento dell'accoltellamento a New York

Attualità domenica 26 giugno 2022 ore 11:03

Polizia in festa, gran finale allo stadio Mannucci

Una grande sfilata chiude l'ottavo raduno dell'Associazione nazionale della polizia di Stato quest'anno ospitato dalla città della Vespa



PONTEDERA — Secondo giorno di festa nella Città della Vespa che ospita l'ottavo raduno dell'Associazione nazionale della polizia di Stato.

Ieri pomeriggio, in piazza Garibaldi, il presidente nazionale Anps Michele Paternoster ha deposto una corona d’alloro in ricordo di tutti i caduti della polizia di Stato. Presenti alla cerimonia il prefetto di Pisa Maria Luisa D’Alessandro, il questore Gaetano Bonaccorso ed il sindaco di Pontedera Matteo Fanconi.

In piazza Martiri della Libertà la Banda Musicale della Polizia di Stato si è esibita in un concerto con il tenore Aldo Caputo e il soprano Maria Cioppi.

Questa mattina 5000 persone si sono radunate allo stadio Mannucci per la sfilata delle sezioni territoriali dell'Associazione arrivate da tutta Italia, evento conclusivo del raduno. Tra i presenti anche il presidente della Regione Eugenio Giani e il capo della polizia Lamberto Giannini.

Al raduno nazionale hanno partecipato, in qualità di poliziotto ad honorem, anche Don Antonio Coluccia, Mogol ed Enza Anemolo.

A conclusione del raduno il capo della polizia Lamberto Giannini ha espresso parole di stima e di riconoscenza nei confronti dell’associazione: “Giorno per giorno i suoi iscritti rinnovano l’impegno a mantenere viva la memoria e a trasferire alle nuove generazioni la conoscenza, la dedizione e l’attaccamento al servizio che hanno tutti gli appartenenti alle Forze di Polizia - ha detto Giannini- È un legame, quello dei poliziotti con la propria Amministrazione, che non si interrompe ma dura tutta una vita ed è contagioso anche per le famiglie dei poliziotti che sentono di appartenere a questa magnifica e gloriosa Istituzione.”

“L’impegno degli associati - ha aggiunto il capo della polizia - è orientato alla diffusione di un modello di società giusta, equa, a sostegno della fragilità e rispettosa delle diversità. Quando un’istituzione riesce a raccogliere energie e ad invogliare la partecipazione dei cittadini, è un’istituzione viva, sana, presente e in grado di essere un punto di riferimento per la comunità”.

Durante la manifestazione, il capo della polizia ha conferito al conduttore e giornalista televisivo Massimiliano Ossini il riconoscimento di “poliziotto ad honorem” per l’anno 2022 “Per l’impegno e l’incondizionata disponibilità e vicinanza dimostrati verso i progetti e le iniziative volte a promuovere i principi di legalità e inclusione sociale e solidarietà, contribuendo a diffondere i modelli valoriali della Polizia di Stato”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovi decessi si sono registrati nelle ultime 24 ore tra area del capoluogo, Cuoio, Valdera e zona di Volterra. Tutti gli ultimi aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità