Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pallone spia cinese colpito e abbattuto: le immagini della caduta in Usa

Attualità lunedì 11 maggio 2020 ore 11:04

Pronto il piano per le messe

Il Duomo di Pontedera

I tre parroci di Pontedera hanno già studiato un sistema di 'massima sicurezza' per ripartire, con fedeli, ridotti, dal prossimo lunedì



PONTEDERA — L'ottocentesco Duomo ha una capacità di circa 900 fedeli a sedere, la chiesa di San Giuseppe fuori del ponte di oltre 500 e quella del Sacro Cuore ai villaggi di 300. Ma finché il virus la farà da padrone, sulla panche del Duomo potranno sedersi soltanto 220 persone e un po' di più nel caso di famiglie con bambini, 100 persone fra panche e sedie su quelle di San Giuseppe e 60 e su quelle del Sacro Cuore. 

Parliamo di questi tre principali presidi del cattolicesimo pontederese per anticipare l'organizzazione alla quale stanno lavorando da giorni i tre parroci, sapendo però che in città ci sono anche la Chiesa Vecchia-Santuario del Crocifisso, la chiesa dei Padri Cappuccini, quella della Misericordia e altre piccole cappelle, compresa quella dell'ospedale, fino ad arrivare alla Madonna dei Braccini e di Santa Lucia. Dove lo spazio e già ridottissimo. E vedremo in seguito come saranno usate.

"Delle 5 porte ne terremo aperte 4 - ci spiega don Piero Dini - ma quella più grande e centrale servirà soltanto per la circolazione dell'aria mentre i fedeli potranno usare per l'entrata e l'uscita le due porte laterali e quella sul lato ovest dotata di scivolo. Il criterio sarà di due persone per ogni panca sfasate a trapezio, due ai lati e due a metà della panca dietro. E le famiglie con bambini potranno usare la panca. Agli ingressi - continua don Dini - ci saranno due stuart e saranno disponibili gel per le mani".

Più meno lo stesso programma di ingresso, uscita e distribuzione nelle panche o nelle sedie laterali è quello della chiesa di San Giuseppe col suo parroco Giorgio Karspinki. "Abbiamo la possibilità di due ingressi centrali, uno grande e uno piccolo, più uno, piccolo, nella cappella del Santissimo, in una situazione molto defilata rispetto alle porte centrali. La messa festiva delle 10 sarà anticipata alle 8,30 per poter sanificare la chiesa dove poi celebreremo la messa alle 11,30, e avremo a disposizione alcune persone che regolamenteranno entrate, uscite e uso delle panche".

Anche il Sacro Cuore ha la possibilità di tre ingressi dalle porte sulla facciata anteriore della Chiesa. "Tre porte, una centrale e due laterali - dice don Angelo Cuter - che ci danno la possibilità di smistare bene l'entrata e l'uscita dei fedeli, mentre useremo il sistema di due fedeli su una panca e uno su quella dietro".

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Unica sopravvissuta all'esplosione della pirotecnica Ciandri di Morrona, aveva 48 anni. Oggi l'ultimo saluto nella chiesa di Sant'Andrea
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Franca Gori Ved. Desideri

Sabato 04 Febbraio 2023
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport