QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 7° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Attualità mercoledì 02 ottobre 2019 ore 15:17

Pubblica Assistenza, ripartono screening gratuiti

Da domani è possibile per tutti ottenere tutti i giovedì' un' indagine neurocognitiva alla PA per combattere Demenza e Alzheimer



PONTEDERA — Attenzione, non ricordare molte cose può essere un sintomo di una malattia neurologica da combattere.

Nella scorsa primavera partì alla Pubblica Assistenza di Pontedera un servizio di screening gratuiti per verificare il proprio stato cognitivo per prevenire Demenze, Halzaimer e altre eventuali patologie

Nella scorsa primavera-estate, quando partì questo servizio, sono passati dall'ambulatorio di neuropsicologia 42 persone, in maggioranza donne, e i risultati sono stati di 25 casi senza sospetti di degenerazione cognitiva in atto ma tutti con inviti ad altre visite di controllo nel corso dei prossimi anni e in relazione dell'età, 12 casi con sospetto di malfunzionamento cognitivo di vario ordine e grado e con consiglio di approfondimento diagnostico, e 5 casi con problematiche primarie per cui sono stati rinviati ad altro professionista del settore.

Fino a tutto questo anno 2019 ogni giovedì saranno presenti alla Pubblica Assistenza le dottoresse esperte in neuropsicologia Ilenia Natola e Carlotta Zanobini, mentre sabato 12 ottobre alle 10 si terrà un nuovo incontro per presentare i risultati delle valutazioni effettuate nei mesi precedenti. Le due dottoresse.
"Se vogliamo combattere le demenze - così la dottoressa Zanobini - tutti, dal medico di base allo specialista, dobbiamo partecipare con le rispettive competenze come hanno detto il professor Marco Trabucchi, presidente dell'associazione italiana di psicogeriatria e il professor Paolo Livrea, già direttore di scienze neurologiche del Policlinico".

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cultura

Cronaca

Attualità