QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°23° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 18 luglio 2019

Lavoro mercoledì 19 giugno 2019 ore 11:07

"Revet, sei lavoratori fuori dall'appalto"

Intervento di Filcams Cgil: "L'azienda ha internalizzato servizio di pulizie. I sei dovrebbero andare a lavorare a 200 chilometri di distanza"



PONTEDERA — La Filcams Cgil di Pisa è intervenuta per esprimere "grande preoccupazione per le sorti dei sei lavoratori adibiti da anni presso l’appalto di pulizie industriali dell’impianto Revet di Pontedera"

"Pochi giorni fa - hanno spiegato dal sindacato - queste persone hanno ricevuto una comunicazione dalla propria Società, la Ecotrasporti srl di Grosseto, con la quale verranno tutti trasferiti ad un appalto di Montalto di Castro, in provincia di Viterbo, a partire dal 1 luglio 2019. Dopo aver chiesto spiegazioni, si sono sentiti rispondere che Revet spa avrebbe cessato improvvisamente il contratto di servizi con la loro Azienda, decidendo di reinternalizzare il servizio". 

"La nostra Organizzazione Sindacale si è immediatamente mobilitata per capire le motivazioni di tale cessazione, chiedendo un incontro urgente a Ecotrasporti e Revet. Quest’ultima, purtroppo, non ha dato alcun riscontro alla nostra richiesta e, per vie traverse, ha fatto sapere di non essere interessata ad effettuare un confronto con il sindacato, avendo già provveduto ad assumere personale in sostituzione di quello attualmente in forza alla società appaltatrice". 

"Stigmatizziamo fortemente il comportamento tenuto da Revet nelle ultime settimane - ha detto Matteo Taccola della Filcams Cgil di Pisa - perché ha provveduto ad assumere nuovo personale per gestire i lavori di pulizia industriale dei propri impianti di smaltimento dei rifiuti di Pontedera ben prima di comunicare ad Ecotrasporti la cessazione dell’appalto. Questo ha fortemente precluso le possibilità di salvaguardare i lavoratori dell’appalto, che adesso saranno costretti a decidere se trasferirsi di punto in bianco a oltre 200 chilometri di distanza o se rassegnare le dimissioni"

"Un altro aspetto paradossale della vicenda - ha aggiunto Taccola - è che i neoassunti di Revet in questi giorni stanno di fatto affiancando i lavoratori Ecotrasporti per imparare come effettuare il lavoro che questi ultimi hanno svolto con impegno e diligenza per molti anni. Chiediamo con forza a Revet spa di avviare un confronto con la nostra Organizzazione Sindacale tesa a trovare una soluzione che possa salvaguardare i lavoratori Ecotrasporti. In caso contrario non esiteremo a far valere i loro diritti nelle sedi opportune".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Attualità

Attualità